Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Nasce la Federazione della Sinistra!

Posted by PRC Muggiò su venerdì 14 gennaio 2011

Il 20 e 21 novembre 2010 sono stati i due giorni che hanno sancito la nascita della Federazione della Sinistra.
A Roma quasi 600 delegati di tutta Italia hanno svolto un ruolo attivo nella costruzione di questo nuovo soggetto politico che unisce, senza sciogliere, i partiti e le associazioni di ispirazione anti-capitalista e comunista: Partito della Rifondazione Comunista, Partito dei Comunisti Italiani, Socialismo 2000, Lavoro-Solidarietà.

Un’unione dettata dalla voglia di invertire la tendenza alla divisione e alla frammentazione, dalla convinzione di essere una risposta chiara per i lavoratori, i disoccupati, i ricercatori e tutta la gente, di poter affermare ancora con orgoglio che la Sinistra italiana c’è, e non vuole stare a guardare, anzi, è una Sinistra propositiva e decisa, carica ancora di voglia di agire e di alti ideali (espressi nella Carta Etica degli iscritti).

Non sono mancate presenze significative come Giovanni Impastato (fratello di Peppino, ucciso dalla mafia) a cui è stata regalata una tessera della FdS.

Il cambiamento sembra spaventare l’attuale classe politica italiana, incline al “gattopardismo”; eppure, con uno sguardo mondiale aperto anche ai cambiamenti in atto nell’America Latina e nella crisi – che affonda le radici nel sistema americano – la Federazione vuole essere strumento di analisi e proposte, in vista del bene comune e degli ideali che contraddistinguono noi comunisti\e.

La difesa della Costituzione – il primo dei punto organici del programma -, la centralità del lavoro, la questione di genere, la difesa dei beni comuni, il diritto al sapere e alla cultura, la laicità dello Stato, l’attuazione della vera pace, un’Europa democratica.
Queste sono le battaglie che la Federazione intende vincere in  Italia, contro una destra sempre più eversiva.
Battaglie che possono essere combattute in squadra con tutte le forze di matrice comunista e in generale a sinistra del PD; quest’ultimo presenta troppe divergenze strutturali con la Federazione,che però non può negare il dialogo e il confrono a nessuno.
Per dirla con le parole di Ferrero (segretario PRC): “le alleanze si potranno stabilire solo con chi ha affinità programmatiche con la Federazione, ovvero con tutti i soggetti politici che hanno partecipato e aderito esplicitamente alla manifestazione del 16 ottobre con la FIOM”.

La strada è in salita e i contrasti sono inevitabili, anche all’interno della Federazione stessa, ma nella parole dei segretari dei 4 soggetti fondatori (Patta, Salvi, Ferrero e Diliberto, attuale portavoce) si percepisce una scintilla di commozione e orgoglio.
“Vi chiedo una cosa oggi in questa sala: dimentichiamo il passato, dimentichiamo le piccole divergenze. Pensiamo al futuro! Nostro e del Paese!”, così ha concluso il portavoce Diliberto (segretario PdCI) prima di cantare con tutta la platea congressuale Bella Ciao e Bandiera Rossa;

la strada è fatta, ora bisogna camminare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: