Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

I Giovani Comunisti alla Commissione Europa e Nord America della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica

Posted by PRC Muggiò su martedì 6 marzo 2012

ImmagineIl 25 e 26 febbraio si è tenuta a Londra la prima riunione della Commissione Europa e Nord America (CENA) dopo la 18^ Assemblea Generale della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY) tenuta lo scorso Novembre a Lisbona.
È stato senza dubbio un momento di grande importanza per le organizzazioni giovanili comuniste occidentali, impegnate nelle lotte contro le misure di austerità e i tagli alla spesa pubblica attuati dai Governi di tutta Europa e bisognose di scambiarsi i punti di vista sull’analisi della fase e sulle proposte politiche.
Nel corso dell’incontro si è ribadita la necessità di un rilancio del WFDY in Europa e Nord America e la Gioventù Comunista Portoghese, nuovo presidente del CENA, è stata incaricata di sviluppare proposte concrete d’iniziativa comune da condividere tra tutte le organizzazioni.
Per parte nostra abbiamo esposto schematicamente la nostra linea programmatica per i prossimi mesi, rilanciando l’idea di una gioventù comunista punto di riferimento per tutti i giovani della sinistra anticapitalista.
A livello internazionale i GC sono impegnati a stretto contatto tanto con tutte le giovanili comuniste del mondo quanto con le altre organizzazioni generazionali di movimento con cui abbiamo costruito la prossima Assemblea dell’ENDYL del 1 e 4 marzo.

Di seguito l’intervento dei GC a Londra:

Cari compagni,

sono felice di portavi il saluto dei Giovani Comunisti, l’organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista.

Noi tutti sappiamo che è un momento difficile per i giovani nordamericani ed europei, e, per quanto ci riguarda, la nostra generazione si trova sempre più in difficoltà anche in Italia.

La crisi agitata dai gruppi finanziari occidentali sta spingendo le élite politiche a creare convergenze tra i maggiori partiti per attuare una definitiva riforma liberista del sistema: attaccano i diritti del lavoro, l’occupazione, lo stato sociale, i beni comuni. Il tutto, come se non bastasse, accompagnato da un’odiosa riscrittura revisionista della Storia, da una pesante campagna anticomunista e dalla legittimazione della destra sciovinista, reazionaria e xenofoba.

Per i giovani tutto ciò significa precarietà, disoccupazione, difficoltà d’accesso all’istruzione superiore e, come spesso accade nel nostro Mezzogiorno, l’arruolamento militare.

L’attuazione da parte dell’antidemocratico Governo Monti, espressione diretta del Gruppo Bilderberg, delle direttive europee sul lavoro e sull’istruzione, sostenute dalla destra populista e dal centro-sinistra liberaldemocratico, significa lo smantellamento di diritti conquistati col sangue e con la lotta e la totale subalternità del nostro Paese alle scelte della Troika (UE, BCE, FMI).

Con le misure d’austerità l’Italia si è condannata da sola alla recessione, e ciò sta trascinando centinaia di migliaia di giovani nella disperazione e nell’individualismo. In questo contesto si insinua l’opera militante dei Giovani Comunisti: lavoro, istruzione, antifascismo e pace sono tra i temi che abbiamo recentemente rilanciato con delle massicce campagne nazionali.

Il lavoro, contro Governo e organizzazioni padronali che ce lo vogliono togliere, e nelle lotte per i diritti del lavoro. Contro la flessibilità in entrata e in uscita (un esempio di linguaggio ipocrita borghese) e per il diritto al posto fisso e alla pensione. Contro la contrattazione individuale e arbitraria, e per la tutela del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

L’istruzione, contro il Processo di Bologna che la vuole privatizzare, e a fianco dei movimenti studenteschi per la scuola e l’università pubbliche e gratuite. Contro l’aziendalizzazione dell’istruzione, e per un rilancio del ruolo educativo e formativo dei saperi. Contro le leggi che stanno smantellando il ruolo sociale dei ricercatori, e per l’implementazione dei fondi pubblici per la ricerca.

L’antifascismo, contro le leggi di revisionismo storico che sdoganano organizzazioni nazi-fasciste, e nelle reti di quartiere e dei comitati contro il razzismo e la violenza. Contro chi sfrutta il malcontento popolare e il disagio delle classi lavoratrici per fomentare nuclei di rivoluzionari conservatori, e per il rafforzamento della solidarietà popolare e l’attuazione della nostra Costituzione progressiva. Contro la militarizzazione poliziesca delle città e dei territori, e per la salvaguardia delle lotte popolari e delle organizzazioni dei lavoratori.

La pace, contro gli interessi dell’imperialismo occidentale che continuano a promuovere le guerre cosiddette umanitarie, e in testa ai movimenti contro la guerra. Contro gli interventi militari della Nato (di cui l’Italia ospita importanti basi aeree e navali), e per una politica internazionale di pace e tutela della sovranità dei popoli. Contro la propaganda dell’esportazione della democrazia borghese, e a fianco dei popoli che lottano per la costruzione del socialismo, come il popolo di Cuba, o per l’indipendenza e l’autodeterminazione, come i popoli Palestinese e Sahrawi.

Bene compagni, queste lotte non le vogliamo solo combattere, ma anche vincere. È per questo che la nostra organizzazione è impegnata in un’opera contestuale di radicamento dei conflitti e di catalizzazione dei movimenti: come gioventù comunista sentiamo il dovere di unire i movimenti anticapitalisti e di costruire un ampio fronte giovanile rivoluzionario e di sinistra. Coscienza di classe e chiarezza ideologica per fronteggiare le politiche liberiste e l’avanzata della destra.

A tal proposito ricordiamo le celebri parole dell’indimenticato compagno Antonio Gramsci, fondatore e capo del Partito Comunista d’Italia, ucciso dalla repressione fascista:

“Istruitevi perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi perché avremo bisogno di tutta la nostra forza.”

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: