Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Referendum sul lavoro, consegnate in Cassazione un milione di firme

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 9 gennaio 2013

Chiedono l’abolizione della riforma dell’articolo 18 e dell’articolo 8, vedi decreto Sacconi

Oltre un milione di firme sono state consegnate in queste ore in Cassazione. Raccolte da Idv, Rifondazione comunista, Sel, Verdi, Fiom, Alba, tra gli altri, per abolire la riforma dell’art.18 introdotta dal ministro Fornero e l’abolizione dell’art.8 del decreto Sacconi sui contratti di lavoro (l’articolo 8 di fatto abolisce il contratto nazionale). Sui due quesiti, comunque, per effetto dello scioglimento delle Camere, si rischia di non votare, e il comitato promotore ha gridato “allo scippo”. Nelle scorse settimane aveva scritto a Napolitano chiedendo di posticipare lo scioglimento delle Camere di alcuni giorni. E invece il presidente della Repubblica e garante delle Costituzione repubblicana ha fatto orecchie da mercante. La legge prevede infatti che le firme non possano essere depositate nell’anno precedente a quello in cui siano indette elezioni. Per Paolo Ferrero, presente oggi alla consegna delle firme, «questo è un referendum scippato: un milione di cittadini e cittadine hanno firmato per questi referendum ma non si potrà mai votare. Con un atto seconde me antidemocratico, il Capo dello Stato ha sciolto le Camere prima del 31 dicembre. Se le avesse sciolte all’inizio del nuovo anno, i cittadini sarebbero potuti andare alle urne». Ora per permettere lo svolgimento delle consultazioni il Comitato Promotore percorrerà tutte le vie legali possibili, facendo ricordo alla Corte Costituzionale e inoltre appello a tutti i candidati alle elezioni di febbraio perché dimostrino di non avere paura della consultazione democratica, e garantiscano con un decreto la validità delle firme, come già successo in passato. Secondo una funzionaria dell’Alta Corte, sarà anche l’ufficio centrale per i referendum ad esprimersi sulla delicata questione.

in data:09/01/2013

Share

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: