Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

Nuovo CdA, vecchia Multiservizi: a chi serve?

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 3 settembre 2014

E’ previsto, nelle prossime settimane, il rinnovo del C.d.A. della Azienda Comunale Multiservizi  che attualmente si occupa della gestione delle mense scolastiche e delle farmacie comunali.
Finora l’Azienda è sopravvissuta grazie alle Amministrazioni Comunali che hanno sempre ripianato i deficit della gestione delle mense.

Rifondazione Comunista pensa che questa modalità di lavoro debba cambiare e che quindi si assumano tutte le azioni necessarie affinché, ad esempio, il Ministero della Pubblica Istruzione paghi finalmente la quota di sua spettanza del costo della mensa degli insegnanti operanti nel nostro Comune. Oggi invece a pagare sono i cittadini muggioresi.
farmaciaL’altra causa del deficit, dovuta alle agevolazioni ai cittadini con basso reddito, dovrebbe e potrebbe essere affrontata in modo diverso: ad esempio tutti gli utenti della mensa potrebbero pagare lo stesso prezzo e contemporaneamente dovrebbero essere sostenute economicamente le famiglie a basso reddito con voucher specifici. In questo modo l’Azienda avrebbe entrate sicure e certificate e non dovrebbe più dipendere dal bilancio delle Amministrazioni.
Un’altra questione riguarda la missione e il ruolo della Multiservizi.
Ciò che traspare dal suo agire è l’immagine di un’Azienda asfittica e senza prospettive di sviluppo.
Bisogna invece avere il coraggio di vedere più lontano e immaginare nuove competenze e servizi: come – a titolo esemplificativo – la gestione delle pulizie degli edifici di proprietà comunale, la gestione del calore e del raffreddamento degli edifici pubblici, la gestione delle palestre e dei campi sportivi comunali, la gestione della manutenzione generale degli edifici comunali, la gestione della manutenzione di computer, stampanti, fotocopiatrici degli uffici comunali, la gestione dell’ amministrazione degli appartamenti comunali.

In conclusione se la Multiservizi non cambia radicalmente la sua funzione sociale ne risulta fortemente penalizzata, per cui si renderebbe necessario lo scioglimento del CdA e il passaggio delle sue funzioni ai rispettivi assessorati.

La nuova Amministrazione ha facoltà di scegliere tra continuità nella vecchia gestione e rilancio su basi completamente nuove.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: