Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • Potere al Popolo

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Beneficenza a nostra insaputa? – Una matriciana lunga …

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 27 dicembre 2017

Nel settembre 2016, promosso dall’Amministrazione comunale, si svolse l’evento “Una matriciana lunga un giorno”, che vide la partecipazione corale di Associazioni, commercianti, partiti politici, cittadini, 140 volontari tra cui diversi dipendenti comunali, che si trovarono riuniti in un evento semplice ma ricco di solidarietà e voglia di supportare il riscatto delle popolazioni duramente colpite dal terremoto.

imm1“Grande spaghettata alla matriciana per raccolta di fondi da destinare alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto” si legge dalle locandine ufficiali.

Si raccolgono 6.850€;

nel dicembre dello stesso anno, in una serata della trasparenza, il Sindaco comunica la volontà – a suo parere in condivisione con le associazioni – di acquistare col ricavato dell’iniziativa beni alimentari da aziende colpite dal sisma da destinare ad associazioni caritatevoli muggioresi quali Caritas e San Vincenzo.

L’associazione Taccona, che partecipò attivamente all’evento solidaristico non ricorda la condivisione degli intenti del Comune, e col passare dei mesi non ha nessuna informazione su chi ha in gestione il ricavato, se è stato devoluto, a chi e con quali modalità… sta di fatto che a un anno dalla matriciana in piazza, l’associazione protocolla formale richiesta per avere le risposte attese… e non è l’unica realtà territoriale che a distanza di mesi si pone queste domande, perché ci risulta che anche in altre realtà si iniziavano a porre gli stessi quesiti.

imm2La risposta del Comune arriva dopo un mese (19 ottobre 2017), giustifica i propri ritardi con sopraggiunte problematiche tecniche e ambientali e annuncia scelte imminenti.

In sostanza: vengono raccolti i fondi da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto. Successivamente si ipotizza la possibilità di acquistare beni da un’azienda colpita dalla calamità, beni che però non sarebbero più destinati alle popolazioni colpite dal terremoto.

 

imm3

Passa un anno e tutto tace fino a che l’associazione Taccona rompe il silenzio; l’Amministrazione risponde per iscritto che i

fondi raccolti sono “tuttora depositati nelle casse del Comune” e pochissime settimane dopo ci informa che la decisione è presa. Si compreranno generi alimentari che la Caritas e San Vincenzo di Muggiò distribuiranno per Natale alle famiglie bisognose.

Non discutiamo sulla validità dell’iniziativa solidaristica, che abbiamo condiviso e che ri-promuoveremmo e ri-sosterremmo in qualsiasi momento.

Non vogliamo polemizzare sul ritardo accumulato.

Qualche dubbio sulla trasparenza del percorso decisionale ci rimane… ma ci asteniamo dal polemizzare in questo frangente.

Quello che però non capiamo sono le difficoltà finali di questa operazione; visto che l’aspettativa unanime dei partecipanti all’evento, così come promosso dalla locandina dell’evento, era che i fondi raccolti sarebbero stati destinati alle popolazioni colpite dal terremoto, perché tutti i soldi e beni alimentari ricavati dalla solidarietà cittadina non rimangono nelle zone terremotate?

Possibile che ad Amatrice e tra tutti i comuni dell’area colpita dal terremoto non esista una associazione analoga alla nostra San Vincenzo e/o alla Caritas, capace di redistribuire in loco i beni alimentari acquisiti?

Non è che un domani i cittadini e le associazioni muggioresi, quando purtroppo ed inevitabilmente saranno nuovamente chiamati ad esprimere sostegno e solidarietà in iniziative similari, si domanderanno prima di aderire se il loro contributo sarà effettivamente utilizzato per l’obiettivo dichiarato?

Già nel recente passato abbiamo dovuto constatare le carenze amministrative sul fronte dell’Hotel Imperial e dei migranti, non vorremmo che si continuasse con la stessa improvvisazione anche per questa vicenda.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: