Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

NON C’È DUE SENZA TRE

Posted by PRC Muggiò su sabato 2 giugno 2018

È di pochi giorni fa la notizia dell’arresto di GIUSEPPE MALASPINA, imprenditore edile e faccendiere dalle mille attività. A molti concittadini il nome non dirà nulla ma è lui che, tramite l’immobiliare SILENE, ha sottoscritto con la prima Amministrazione Lega-PDL-Zanantoni il disgraziato P.I.I. della ex-Filattice… si, certo, disgraziato; è il piano edilizio conclusosi da una parte con il fallimento della società, dall’altra che ha lasciato alla città di Muggiò opere pubbliche incompiute (piazza e campo sportivo) e oneri a carico della comunità per centinaia e centinaia di migliaia di euro.

Questo è il terzo “cameo” regalatoci dalle ex-amministrazioni Lega-PDL-AN guidate da Zanantoni.

Tutto è iniziato con la devastante vicenda del Multiplex nel parco del Grugnotorto, col suo carico di disastri ambientali ed economici ancora irrisolti, condanne penali, persino un omicidio (!); una vicenda senza nessuna soluzione in vista.

Ma a quella vicenda, se ricordiamo con un minimo di attenzione, bisogna aggiungere lo slancio con il quale la funesta amministrazione Lega-PDL-AN, sempre capitanata da Zanantoni, si spese per sostenere la proposta di iper-centro commerciale PAM ANTARES, al confine con Desio e Lissone; anche quel progetto si concluse con condanne per corruzione a funzionari ed amministratori pubblici, ed un terremoto politico nel comune di Desio.

Si conferma il detto che non c’è due senza tre. Tutte e tre queste vicende ebbero come protagonista la giunta di centrodestra Lega-PDL-AN guidata dal sindaco Zanantoni, ancora oggi impegnato nel Consiglio Comunale.

Ed allora bisogna domandarsi se è un “dono”, una sfortunata sensitività dell’ex-sindaco quella di adottare (all’insaputa di Lega-PDL-AN?) progetti faraonici all’ombra dei quali personaggi poco raccomandabili e facili a delinquere si prodigano per saccheggiare il territorio e malversare ciò che dovrebbe essere reso alla collettività in termini di beni e servizi… oppure se, poveretto, si è fatto trascinare (a sua insaputa?) dalle sottostanti scelte dei dirigenti di Lega-PDL-AN.

Ci sarebbe poi un’opzione, la terza, forse la più probabile: che ex-sindaco e forze di centrodestra che lo sostenevano fossero entrambe parte attiva nelle scelte scellerate che hanno a suo tempo adottato
… E QUESTO DOVREBBE ESSERE TENUTO IN CONSIDERAZIONE DAI CITTADINI CHE L’ANNO PROSSIMO SI RECHERANNO AL VOTO AMMINISTRATIVO

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: