Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘2019’

NON CI SONO SCORCIATOIE, LA SINISTRA È LA VIA MAESTRA

Posted by PRC Muggiò su venerdì 19 aprile 2019


Il circolo di Rifondazione Comunista di Muggiò avrebbe voluto costruire una vera lista di sinistra per la tornata amministrativa del 26 Maggio, ed a tal fine ci siamo confrontati con alcune forze politiche che pensavamo potessero condividere un’idea di città che non si conformasse alla burocratica applicazione dei vincoli imposti agli enti locali dalle norme nazionali, che non attuasse pedestremente gli indirizzi abbozzati dalla corrente amministrazione, che praticasse la laicità e desse spazio alle istanze di cambiamento necessarie alle nuove generazioni.

Avremmo voluto costruire una proposta amministrativa laica, che ad esempio non delegasse l’amministrazione del Fondo Muggiò Città Solidale costituito anche con quote del 5 per mille dei cittadini, all’ organizzazione di una confessione religiosa, screditando il ruolo e la credibilità dei servizi sociali comunali.

Se fosse dipeso da noi non avremmo legato le mani al futuro Consiglio Comunale su scelte strategiche per il futuro della città con azioni che sono state a volte maldestre, a volte minimali, spesso di facciata. Si possono citare alcuni esempi: l’ammontare degli oneri di urbanizzazione dovuti per intervenire in un ipotetico progetto di riqualificazione del Multiplex nel Grugnotorto, un progetto di teleriscaldamento utile principalmente a tenere in vita l’inquinante e pericoloso inceneritore di Desio, il discutibile Piano Integrato d’Intervento sulla ex-Ravizza che svende la fascia di rispetto del Villoresi, la finta soluzione data al Dopo di Noi… e ci si potrebbe dilungare in diversi altri esempi.

Allora l’amministrazione Fiorito in 5 anni non ha fatto nulla di buono? Ovviamente non è possibile fare solo cose sbagliate o non condivisibili, come non è possibile fare solo cose giuste e condivise. Giusto per fare un paio di esempi abbiamo apprezzato il mantenimento degli impegni di spesa nei servizi sociali e sul finale della consiliatura una rinnovata attenzione ai valori antifascisti della Costituzione (regolamenti e pietre d’inciampo). Tutto da verificare l’effettivo utilizzo di importanti poste economiche che ad oggi rimangono solo annunci: la fideiussione che si vuole escutere per le opere non realizzate del PII ex-Fillattice, l’effettivo utilizzo dei 2,7ML frutto della vendita della quota azionaria di AEB.

Il PD non ha voluto discutere con noi un solo progetto amministrativo o politico, neppure ipotizzabile un confronto sulle politiche per la giustizia economica, sociale ed ambientale… non ne siamo dispiaciuti. D’altro canto, le forze politiche locali che abbiamo incontrato purtroppo si sono rivelate timorose del cambiamento, non convinte delle necessità di proporre ai cittadini un progetto autonomo di sinistra… ne siamo dispiaciuti.

Avremmo potuto quindi ripresentare candidato sindaco e lista del PRC come facemmo nel 2014… ma la nostra affermazione di coerenza, sarebbe stata capita ed utile per i muggioresi? In questo quadro rinunciatario delle forze che avrebbero potuto costruire un progetto di sinistra per il comune, in assenza di una reale spinta per il cambiamento, quest’anno preferiamo dare libertà di voto ai nostri iscritti e simpatizzanti; si sentano liberi di decidere se e come votare per l’amministrazione del comune.

Diverso è invece il quadro che si è determinato per le elezioni europee. Lì si è avviato un processo che vede la convergenza di diverse anime di sinistra: Partito della Rifondazione Comunista, Altra Europa con Tsipras, Sinistra Italiana, Convergenza Socialista, Partito del Sud, Transform Italia hanno dato vita alla lista “La Sinistra”, una lista per le elezioni europee che vuole essere uno spazio comune a disposizione di tutte le soggettività, politiche, culturali, sociali, civiche e di movimento che si richiamano ai valori e contenuti del popolo di sinistra.

Lì non ci sono ambiguità né scelte rinunciatarie, non c’è il devastante “turarsi il naso” per scegliere il male minore. Lì, alle elezioni europee, il nostro appoggio chiaro e forte va a “La Sinistra”!

http://www.sinistraeuropea.eu/

http://www.sinistraeuropea.eu/index.php/manifesto/

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | 1 Comment »