Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

    Vintage ornate card in east style. Golden Victorian floral decor. Template frame for greeting card and wedding invitation. Ornate vector border and place for your text.

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘25 Aprile’

25 Aprile a Monza

Posted by PRC Muggiò su domenica 9 aprile 2017

17807297_1154281328030764_952465888750529776_oCimitero Monza

Posted in manifestazione, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

W I PARTIGIANI!

Posted by PRC Muggiò su martedì 26 aprile 2016

25-aprile-20161

Posted in Politica, Società, Storia | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

25 aprile 2015

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 22 aprile 2015

Come si comportano nel mondo i nostri antifascisti (o presunti tali) e tutti gli altri che mai lo sono stati.

Il caso ucraino.

Rinchiusi, circondati, braccati. Stanati come si fa con le api, allontanandole col fumo e col fuoco dal proprio alveare. Peccato che l’alveare è un palazzo di 5 piani con le uscite sbarrate da un’orda di neofascisti e neonazisti ucraini, armati con spranghe e pistole.

incendio sindacato odessaCon l’incendio della Casa dei Sindacati ad Odessa la nuova Ucraina si macchia di un crimine efferato, non solo per la strage umana commessa – decine di morti, di tutte le età, donne e uomini, ardono vive – ma anche per la scelta del luogo da assaltare. Un luogo democratico, vivo, sede dei lavoratori, un luogo identico a quelle Case del Popolo bruciate dalle squadracce fasciste italiane nei decenni bui della storia italiana.

Il governo ucraino, nato dal golpe filoamericano ed europeista, formatosi nelle piazze del movimento Maidan e tra l’estrema destra, è espressione diretta delle ideologie fasciste e naziste.

I ribelli antifascisti che ancora oggi combattono nel Donbass, in particolar maniera nelle provincie di Lugansk e Donetsk, sono l’ultimo baluardo – assieme ai compagni del Partito Comunista Ucraino – di una Ucraina libera e antifascista.
In questa fase storica così tesa e annebbiata, eppure con schieramenti avversari così nettamente separati che solo per eccessiva ingenuità o malafede non si riconosce chi è il fascista e chi il compagno in armi, come si comportano i nostri rappresentanti politici istituzionali?

Il Partito Democratico, che ancora oggi si vanta di essere l’erede del PCI, anche in questo caso ha fatto dell’ipocrisia un suo biglietto da visita.

Già nel gennaio 2014 Gianni Pittella, eurodeputato PD e già vicepresidente del Parlamento Europeo, si è esposto nettamente a sostegno del progetto europeista dell’attuale governo di Kiev, divenendo uno dei primi politici occidentali a parlare sul palco del Maidan di fronte a una folla acclamante che esponeva i vessilli blu di Svoboda, partito nazionalsocialista ucraino, e quelli rosso-neri dell’UPA, esercito ucraino collaborazionista con la Germania nazista nella seconda guerra mondiale [1].

Pittella era accompagnato da Matteo Cazzulani, presunto analista politico e responsabile per i Rapporti del PD metropolitano milanese con i Partiti democratici e progressisti nel Mondo con delega alle Relazioni con il dissenso in Ucraina [2].

Per Forza Italia la questione è posta in termini di amicizia personale tra Putin e Berlusconi, desideroso – quest’ultimo – di recuperare terreno mediatico.
Nessuna posizione è presa nei confronti dei ribelli, ma non si fatica ad immaginarla da chi ha sempre sostenuto le occupazioni militari israeliane e le torture inflitte dalle forze dell’ordine italiane (vedi Sallusti e i suoi editoriali), ha più volte stretto alleanze con i neofascisti nostrani e ha revisionato la storia contro la Resistenza partigiana.

Sinistra Ecologia Libertà tace, nulla fa per sostenere la resistenza antifascista e preferisce continuare ad aggiungersi al coro di critica indiscriminata alla Russia. SEL si è in passato espressa con una mozione parlamentare sulla crisi in Ucraina. Mozione in cui – tra l’altro – si chiede che venga difesa l’integrità territoriale dello Stato ucraino…[3]

La posizione della Lega la si deve ricercare non tanto nelle dichiarazioni del delirante Salvini (che probabilmente deve ancora capire se Kiev è a nord o a sud di Roma), ma nelle azioni dei suoi compagni di merenda, i fascisti di CasaPound che hanno rapporti con l’estrema destra ucraina e nel loro organico contano dei volontari che si sono arruolati – pagandosi il biglietto dell’aereo, ci tengono a precisare – tra le fila del battaglione Azov, ovvero quel reggimento formato da bande neonaziste che combatte dalla prima ora contro i ribelli antifascisti e le opposizioni [4].

Il Movimento 5 Stelle, pur avendo persone elette e nominate in settori nevralgici della politica nazionale ed europea si limita sinora ad una campagna low profile contro la guerra.
Per essere antifascisti bisogna esserlo sempre e in tutto il globo.

Non soltanto il 25 aprile.

Non soltanto in Italia.

Non soltanto a parole.

donbass

[1] https://www.facebook.com/giannipittella/photos/pb.25923864548.-2207520000.1429453506./10152131286764549/?type=3&theater https://www.facebook.com/giannipittella/photos/a.10152131286599549.1073741896.25923864548/10152131286764549/?type=3&theater https://www.facebook.com/giannipittella/photos/a.10152131286599549.1073741896.25923864548/10152131286864549/?type=3&theater https://www.youtube.com/watch?v=q7FCeBTK6NI.

[2] http://pdmilano.net/new/europa/535-il-pd-per-la-democrazia-in-ucraina

[3] http://www.sinistraecologialiberta.it/notizie/ucraina-sel-unica-via-per-soluzione-e-quella-diplomatica/

[4] http://www.casapounditalia.org/2014/02/ucraina-casapound-sovranita.html http://contropiano.org/internazionale/item/26422-ucraina-fascisti-e-confusi-casapound-con-kiev-forza-nuova-con-putin http://contropiano.org/internazionale/item/24802-fascisti-italiani-insieme-ai-golpisti-di-kiev-nuove-conferme http://www.intelligonews.it/articoli/3-marzo-2014/15335/di-stefano-cpi-ucraina-bene-gli-sforzi-di-putin-per-mondo-multipolare-caso-cremona-conferma-nostre-idee-oscar-e-renzi-

Posted in Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

Ci prepariamo così al 25 Aprile?

Posted by PRC Muggiò su sabato 28 marzo 2015

Ci stiamo preparando così al 25 Aprile, Festa della Liberazione dal nazifascismo?

Questo indegno murales è stato fotografato su un muro privato in via Cattaneo a Muggiò, ben visibile dalla strada (la trafficata Monza-Saronno), da anni presente e mai rimosso.

Già una volta – dopo la nostra segnalazione – è stata rimossa una croce celtica, simbolo caro ai fascisti, dipinta su di un muro di via Galvani, speriamo succeda la stessa cosa anche in questo caso.

Possibile che nessuno si sia mai accorto negli anni di questo scempio e infame provocazione? Possibile che nessuno – nè il privato nè l’amministrazione pubblica – abbia pensato di rimuovere le scritte?

Si avvicina il 25 Aprile…forse dovremmo armarci di pittura e pennello.

muro

Posted in Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Campo 25 Aprile: il silenzio dell’Amministrazione sulla prima pistola fumante

Posted by PRC Muggiò su domenica 1 luglio 2012

Silenzio grottesco dell’Amministrazione PDL + Lega Nord sulla “Perizia di Stima Valutativa dei lavori di adeguamento del campo di calcio 25 Aprile – A. Casati e I° Maggio”, commissionata ad un tecnico indipendente per determinare le cause del maggiore costo dei lavori esposto nel progetto definitivo-esecutivo rispetto al progetto prelimiare e depositata ormai da due mesi al Protocollo dell’Ente

Il Sindaco Zanantoni, che ha firmato nel 2003 la Convenzione capestro che ha attivato la speculazione sulle aree ex-Fillattice (convenzione capestro perchè ha permesso al privato di interrompere i lavori del campo 25 Aprile al raggiungimento dell’importo di spesa di 645.000€ in cifra fissa, indipendentemente dal competamento dei lavori; questo giochetto ha costretto il Comune di Muggiò, per completare l’opera, a spendere ulteriori 600.000€ attingendo alle casse comunali) , è oggi silente e passivo sui contenuti della perizia… che sono impietosi.

Il progetto preliminare, il cui valore delle opere è stato usato per determinare la soglia/tagliola di 645.000€ presente in Convenzione, risulta complessivamente sottostimato del 31%, e più in dettaglio:
– Costruzione nuovo blocco spogliatoio bar, sottostimato del 125%
– Costruzione nuovi spalti, sovrastimato del 51%
– Arretramento campo sportivo, , sovrastimato del 93%
– Impianto di illuminazione, sottostimato del 82%
– Reti di scarico, sottostimato del 495%
– Realizzazione recinzione, sottostimato del 32%
– Sistemazione aree esterne verde, sovrastimato del 73%
– Sistemazione aree esterno parcheggio, sottostimato del 1%

E non basta l’approssimazione con cui il progettista dell’opera ha stimato colpevolmente i lavori, la perizia riporta anche l’inquietante affermazione secondo cui:
1) il progetto preliminare risulta redatto parzialmente non in conformità alle prescrizioni della normativa vigente al momento della redazione; in particolare le non conformità sono quelle indicate alle pagg. 4 e seguenti.

Di fronte a questo documento che certifica le omissioni e carenze progettuali direttamente imputabili al Progettista e Direttore dei Lavori dell’opera, perché non ci si attiva immediatamente per dare finalmente corso alla decisione della precedente Amministrazione Fossati di citarlo in giudizio per recuperare il danno subito dalla collettività di Muggiò?

Se non ora, quando?

Posted in Muggiò, Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Campo 25 aprile – Spese infinite; perchè l’Amministrazione non ha proseguito l’azione giudiziaria contro il progettista?

Posted by PRC Muggiò su sabato 5 novembre 2011

Mentre sembra che  in spregio alla difesa degli interessi della collettività si siano lasciati scadere colpevolmente i termini per la prescrizione dell’azione di rivalsa nei confronti del progettista dell’opera, si continua a navigare a vista con le spese per il completamento del Campo 25 Aprile.
L’opera è stata inaugurata a metà Settembre, ma già a partire da quella data abbiamo speso altri 10.000 euro per rimediare alle carenze di programmazione; di seguito il dettaglio degli interventi da inizio anno

21/02/2011    21.932 € opere complementari lotto 2
19/04/2011    1.800 € smaltimento eternit (primo lotto)
23/06/2011    1.800 € smaltimento eternit (secondo atto)
07/07/2011    1.104 € per lavori elettricista
22/07/2011    18.572 € per tribuna da 80 posti
26/07/2011    23.784 € per realizzazione area verde
25/08/2011     3.120 € basamenti per fissaggio panchine
02/09/2011    9.600 € abbattimento degli ex-spogliatoi
08/09/2011    1.689 € taglio ambrosia ed erbacce
16/09/2011    4.420 € miglioramento gradinata, raccordo disabili
16/09/2011    quota parte 1.500 € tubazione in pvc per linea telefonica
22/09/2011    661,01 € aiuola e lapillo vulcanico rosso
30/09/2011    3.049,96 € approvazione contabilità finale
26/10/2011    1.548,80 € impianto elettrico di rilevazione gas

Ma la partita per noi non è chiusa, e con una interpellanza con richiesta di risposta scritta a breve avremo la risposta ufficiale che ci permetterà di decidere quale organo terzo deve essere coinvolto per valutare questo caso di cattiva amministrazione dei beni della collettività.

Posted in Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Campo 25 aprile – ulteriori danni ai cittadini muggioresi?

Posted by PRC Muggiò su domenica 9 ottobre 2011

In risposta alla nostra interrogazione è stata perlomeno lacunosa, e sostanzialmente falsata dato il contesto istituzionale nella quale è stata svolta, la ricostruzione delle vicende legate alla ristrutturazione del campo 25 Aprile svolta dal Sindaco nel Consiglio Comunale del 3 ottobre.

Ha omesso di dire che la convenzione da lui firmata nel 2003 impegnava il privato ad un valore di ristrutturazione “in cifra assoluta” di soli 635.000€ pur essendo a conoscenza che quella era la stima del progetto preliminare mentre il progetto definitivo comportava un onere di oltre 900.000€; l’opera era quindi
   o senza copertura finanziaria
   o soggetta a revisione onerosa a carico dell’Amministrazione,
   o c’erano accordi “verbali” per modificare in corso d’opera il PII ex-Fillattice;

ancora oggi, delle tre, il Sindaco non dice quale era la vera pattuizione col privato.

Delibera di Giunta n.100 del 27/07/2010

Delibera di Giunta n.100 del 27/07/2010

In consiglio ha messo in bocca al legale del comune che era “temeraria” un’azione di rivalsa contro il privato per il danno subito dalla collettività muggiorese, omettendo di dire che l’azione era perfettamente agibile tanto che il 10 marzo 2010 lui stesso, in qualità di Sindaco, ha rilasciato al legale la necessaria “procura speciale” per proseguire nell’azione di rivalsa.

Ancora, in Consiglio ha detto di aver sospeso l’azione di rivalsa perchè si sarebbero bloccati i lavori sulla piazza ex-Fillattice, ma ha omesso di dire che quella scelta era ASSOLUTAMENTE subordinata alla mancata decorrenza del termine di prescrizione (vedi Delibera di Giunta n. 100 del 27/07/2010 nella quale veniva confermata la decisione DEFINITIVA di procedere con l’azione legale per il recupero del danno).

Ora, alla luce delle carte depositate presso gli uffici comunali, sembra che la colpevole inazione del Sindaco ha determinato le condizioni per mandare in prescrizione l’azione di rivalsa (perlomeno nei confronti del progettista), aggiungendo al danno dell’ingiusto costo sopportato dalla cittadinanza per completare la ristrutturazione del campo 25 aprile, il costo per gli incarichi legali letteralmente buttati nel cestino…
Una domanda su cui stiamo ancora lavorando: dove sono gli atti amministrativi che revocano o modificano le decisioni prese con la Delibera di Giunta n. 100 del 27/07/2010?

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

25 Aprile, festa di liberazione dal fascismo

Posted by PRC Muggiò su sabato 25 aprile 2009

Il 25 aprile è una festa nazionale, il presupposto della nascita della Costituzione repubblicana, proprio in quanto festeggia la vittoria dell’antifascismo sul fascismo. La festa del 25 aprile è quindi diventata in Italia una festa di parte semplicemente perché gran parte degli esponenti politici che oggi governano il paese, non si riconoscono nei valori dell’antifascismo. Larga parte della destra – segnatamente Berlusconi – si è sempre rifiutata di dichiararsi antifascista perché si pone politicamente e moralmente in continuità con il fascismo; al massimo su un terreno di equidistanza tra fascismo e antifascismo. Nella lotta di liberazione la grande maggioranza dei dirigenti del PdL sarebbe stata schierata con Salò o sarebbe stata alla finestra a guardare come andava a finire. Proporre il 25 aprile come festa di tutti, compresi La Russa e Berlusconi che oggi governano il paese, vuol quindi dire svuotare il 25 aprile della sua essenza antifascista per trasformarlo nella festa dell’unità del ceto politico presente nell’attuale parlamento. Una sorta di unità nazionale dei trasformisti. Non a caso l’invito a Berlusconi viene dal PD: il tratto saliente del centrosinistra negli ultimi venti anni è stata la costante espiantazione delle proprie radici, sostituendo all’antifascismo l’unità nazionale. Mentre la parte maggioritaria della destra ha coltivato e per certi versi costruito e inventato la propria tradizione, rifiutandosi pervicacemente di tagliare i ponti con il ventennio fascista, il centrosinistra si è esercitato quotidianamente nella distruzione della memoria,. Mentre Zapatero rivendica le sue radici nell’esperienza della repubblica del 36, mentre Chirac preferisce perdere le elezioni piuttosto che allearsi con Le Pen, in Italia la destra di governo non ha confini di separazione con il neofascismo e il centrosinistra fa di tutto per scoprirsi orfano.

Contro questo vergognoso abbraccio bipartisan, contro il vergognoso trasformismo della sinistra moderata, rivendichiamo oggi, ancora una volta, che il 25 aprile è la festa dell’ antifascismo e non è quindi – purtroppo – la festa di tutti.

Paolo Ferrero da Liberazione di sabato 25 aprile 2009

Ascolta Bella Ciao – Modena City Ramblers

Voi condurrete l Italia alla rovina ed a noi comunisti spetterà di salvarla

Voi condurrete l'Italia alla rovina ed a noi comunisti spetterà di salvarla


Gino Strada alla manifestazione di Milano

Gino Strada alla manifestazione di Milano

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »