Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘area feste’

E l’area a verde di interposizione e mitigazione è diventata un parcheggio per camion

Posted by PRC Muggiò su sabato 3 novembre 2012

Ci eravamo sbagliati!
Ricordate il gran clamore legato alla cosidetta “Area feste”? L’Amministrazione avrebbe dovuto spendere 1,2 milioni di euro per le manie di grandezza del Sindaco che, inspiegabilmente, non poteva negare quell’intervento e salvaguardare le aree del Parco Grugnotorto. Denunciammo immediatamente quella scelta come il più grande spreco di risorse pubbliche dal dopoguerra ad oggi, ma evidentemente sbagliammo, perchè dopo il clamore non si mosse (quasi) nulla.

Il tempo è passato e dell’area feste non si parla più, in compenso il privato, che aveva così bene lusingato l’Amministrazione PDL-LEGA tanto da indurla a presentare osservazioni formali al PTCP di Monza e Brianza, deve aver tirato le sue conclusioni… ed è passato dalle parole ai fatti.

E così la sua “area a verde di interposizione e mitigazione” è stata trasformata in un parcheggio per camion.
Ci limitiamo ad osservare che l’area di cui sopra è classificata nella Carta delle sensibilità paesistica dei luoghi (PGT Tav. DP03) area a sensibilità elevata, e che secondo le Norme Tecniche di Attuazione del Piano delle Regole, quel tipo di aree
Sono le fasce di terreno finalizzate a separare gli insediamenti residenziali o produttivi dagli spazi e dalle attrezzature pubbliche.
Dette aree sono inedificabili e dovranno essere sistemate e mantenute a verde dai privati proprietari….

Ovviamente nessuno dell’Amministrazione di centro-destra si è accorto di nulla. I muggioresi devono rassegnarsi… non c’è progetto urbanistico promosso dal sindaco Zanantoni che non si tramuti in un danno per la collettività!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Posted in Ambiente, Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

I MERAVIGLIATI SIAMO NOI

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 31 ottobre 2012

O forse dovremmo dire sconcertati.
Sconcertati dalla parole del sindaco Zanantoni che nell’edizione del Giornale di Monza del 23 ottobre 2012 non crede ai propri occhi: avviso di garanzia per presunte tangenti da 30.000 euro all’amico, ed ex collega di Giunta a Muggiò,  Sandro Sisler.
Sisler, ex assessore all’urbanistica a Carate e Muggiò, presidente Aler di Monza e Brianza e coordinatore del PDL della provincia di Milano, è accusato di aver intascato (ovviamente a sua insaputa, nel cruscotto dell’auto…) una cospicua tangente per alcuni favori edilizi.
Che il sindaco non creda ai propri occhi è cosa abbastanza prevedibile: non è un caso che durante il su primo mandato da sindaco (1999 – 2004) non tutto fu rose e fiori. Ci sembra di ricordare che fu la sua Giunta a non accorgersi che impegnare i soldi della Multiservizi nei bond argentini era altamente pericoloso, che non si accorse di aver nominato Assessore un signore che millantava titoli accademici inesistenti, che non si accorse di sottoscrivere titoli derivati altamente rischiosi per le casse comunali, che non si accorse di sottoscrivere una convenzione capestro per il campo sportivo 25 Aprile, che ignorando 3.000 firme di cittadini che chiedevano di resistere allo scempio non si accorse di autorizzare la devastazione del Parco permettendo l’edificazione del Multiplex. Ci sembra di ricordare che Sisler quale membro di Giunta fosse corresponsabile, se non promotore, in alcune di quelle disattenzioni.
Oggi Sisler ha convito con una telefonata il nostro primo cittadino della sua innocenza, ora spetta alla Procura di Monza e Brianza procedere con le indagini.
Spaventa la dilagante corruzione politico-imprenditoriale che, purtroppo, distingue fior fior di politicanti lombardi e brianzoli; ma sul nostro territorio quello che preoccupa è la miopia (o sarà totale cecità?) del sindaco Zanantoni nel curare gli interessi della cittadinanza da un lato, mentre dall’altro (per un’acuta visione politica?), sembra elargire la fiducia sua e della Giunta Comunale che presiede a destra e a manca… come si fa con gli amici di una bocciofila.
Tutto questo si ripercuote nelle azioni e nei progetti che l’Amministrazione promuove sulla città, governata senza professionalità: vi ricordate le trattative che il sindaco ha tenuto negli ultimi anni? Tutto concluse con un danno alla cittadinanza a favore di pochi imprenditori privati (ultimo esempio: come mai dell’area feste non si parla più ma l’area agricola del privato, classificata nel PGT come “rispetto ambientale“, è già stata trasformata di fatto in un parcheggio per camion?).
La scarsa lungimiranza e l’assenza di acume nella scelta degli amministratori pubblici sfiduciano l’operato del sindaco che, sbalordito o meno, se le indagini daranno gli esiti paventati, dovrà ammettere l’abbaglio.

“La politica deve essere fatta con le mani pulite” S. Pertini.

Posted in Ambiente, Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Sindaco rimandato a Settembre

Posted by PRC Muggiò su domenica 13 novembre 2011

I PRINCIPI DELL’ECONOMIA SMANTELLANO IL PROGETTO AREA FESTE.

Settemila m.q. di Parco Grugnotorto – parco agricolo di interesse sovracomunale, “polmone verde” della Brianza – trasformati in capannoni industriali sono il prezzo da pagare per edificare su trentaduemila m.q. di Parco la faraonica Area Feste.

Forse il Sindaco ha dimenticato ciò che ha studiato e i princìpi dell’economia.
L’ambiente è considerato una “risorsa collettiva“, ovvero un bene gratuito che i singoli individui però, senza apposite regolamentazioni, possono sfruttare senza limiti: “quando un individuo sfrutta una risorsa collettiva, impedisce ad altri di goderne nella stessa misura” (G. Mankiw, 2011).
Lo sfruttamento ad uso industriale di aree pubbliche del Parco (7000 m.q., pari a più di un campo da calcio!) da parte del privato distrugge l’interesse di tutti i cittadini.

Chiediamo all’amministrazione di invertire rotta e di pensare finalmente agli interessi della collettività.
Chiediamo regolamentazioni più ferree a favore del Parco e del verde, a partire dall’annullamento del progetto Area Feste (a fronte anche delle motivazioni espresse dall’appello lanciato dall’Associazione Amici del Parco Grugnotorto).
Chiediamo un grande salto in avanti, considerando l’ambiente non solo una risorsa collettiva, ma un bene pubblico, cioè gratuito e usufruibile da tutti, senza possibilità di sfruttamento.
Chiediamo una moratoria per bloccare tutte le nuove edificazioni o aumenti volumetrici nel Parco Grugnotorto.

L’ennesima bocciatura della giunta Zanantoni…

Posted in Ambiente, Economia, Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

BENI COMUNI ANCORA IN VENDITA

Posted by PRC Muggiò su sabato 5 novembre 2011

Lo Stato, le Regioni, le Provincie, i Comuni devono garantire e promuovere gli interessi e il bene della collettività, di tutto il popolo: devono difendere i Beni Comuni.

I Beni Comuni sono tali perché tutti ne devono trarre beneficio.
Sono Beni Comuni l’acqua, l’aria, il suolo, il paesaggio e l’ambiente, il lavoro, la pace, l’arte, la scienza e la cultura.

Il Governo Berlusconi invece gioca con gli interessi pubblici per affari privati, proponendo per esempio di ignorare la bocciatura referendaria del Decreto Ronchi con una nuova legge (14/9/2011 n.148).

Non cessa perciò la politica anti-sociale di svendita di Beni Comuni adottata dal governo Berlusconi e quindi fedelmente attuata nel nostro Comune dalla cerchia Zanantoni.

Vogliamo ricordare alcuni esempi:

  • Il progetto Area Feste (clicca qui) : in cui 40.000 mq (quasi 7 campi da calcio!) di aree verdi del Parco Grugnotorto saranno ricoperti da una colata di cemento, in modo da ospitare nuovi capannoni industriali e un’improponibile Area Feste
  • Il congelamento dei rapporti con il Comitato cittadino per l’Acqua Pubblica: di fatto l’Amministrazione ostenta disinteresse nei confronti del Comitato a cui non vengono concessi colloqui, inoltre rimane sospeso nel vuoto l’iter per la costruzione della Casa dell’Acqua

QUESTA POLITICA NON DIFENDE GLI INTERESSI COMUNI, MA SI FONDA SUGLI INTERESSI PRIVATI!
ORA BASTA!

Posted in Ambiente, Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

AREA FESTE: il più grande spreco di risorse pubbliche dal dopoguerra

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 12 ottobre 2011

E’ stato presentato alla stampa (non al Consiglio Comunale e alle associazioni locali!) il progetto di un’area feste, frutto della cementificazione di 7.500mq di parco del Grugnotorto, spacciandola come “l’opera più importante dagli anni 60”.
Il progetto è spezzato in 3 lotti ed ha un costo stimato di 1,2 milioni per la realizzazione dei primi 2, ma ha una disponibilità finanziaria di soli 500.000€ che non copre neppure la realizzazione del primo; nessuna stima di spesa per il terzo lotto, il laghetto.
L’area su cui sarà realizzata è inadatta all’intervento perché lontana dai parcheggi, situazione assurda data l’ampia disponibilità di aree pubbliche con parcheggi su via Legnano, dove si potrebbe realizzare un intervento simile, e così l’acquisizione dei 32.000mq di parco diventa uno svantaggio anziché un’utilità.
Il primo lotto che sarà realizzato (che rischia essere l’ultimo) è FUNZIONALMENTE INCOMPLETO: mancano i parcheggi, la messa in sicurezza dell’area, la ristorazione, i magazzini, il riscaldamento/climatizzazione della tensostruttura, i tavoli, il bar; una struttura incompleta e non funzionale che obbliga le future generazioni a nuovi sacrifici. Infatti, dei 500.000€ disponibili, ben 300.000 sono oneri di urbanizzazione dovuti per legge, quindi in aggiunta ai 200.000 del privato la collettività ne deve aggiungere ben 1 milione (senza laghetto)! Se a Muggiò ogni anno nascono circa 100 bambini, vuole dire che i nati del 2012 saranno titolari di un debito-Zanantoni di 10.000€ a testa (senza le future revisioni prezzi).
Nessuna ipotesi sui costi gestionali annuali, che potrebbero superare ampiamente i 60.000€ annui (costode, costi di climatizzazione/condizionamento, acqua, luce, gas, manutenzioni)… se le associazioni dovessero pagare per l’uso dell’area coerentemente ai costi sostenuti bisognerebbe ipotizzare canoni d’uso giornalieri superiori ai 1.000€!
Confrontate questo progetto assurdo con i sussidi irrisori erogati ai cassaintegrati; nel 2011 non supereranno i 9.000€!
Rifondazione-Comunisti Italiani era favorevole ad un’area feste, ma che costasse non più di 200/250.000€; il progetto Zanantoni/Lega sarà invece il più grande spreco di risorse pubbliche dal dopoguerra ad oggi!

Questi i dettagli dei costi:

Primo lotto

BARRIERA DI PROTEZIONE STRADALE                  29.584,80
FORMAZIONE RECINZIONE E CANCELLI                 30.795,24
SCAVI E MOVIMENTAZIONE TERRA                     12.310,35
FONDAZIONI E OPERE IN CA                         60.664,23
PAVIMENTAZIONI ESTERNE                          145.298,22
RETE FOGNARIA – ACQUE SCURE – complessiva         6.654,74
RETE SMALTIMENTO ACQUE METEORICHE – complessiva  20.683,73
RETE ACQUA POTABILE – complessiva                 2.126,40
RETE ELETTRICA E TELEFONICA – complessiva         6.761,76
ILLUMINAZIONE ESTERNA – parziale                 16.538,50
FORMAZIONE PARZIALE BLOCCO A – SERVIZI IGIENICI  45.607,31
STRUTTURA GEODETICA CON CHIUSURA SENZA IMPIANTI 150.000,00
SPESE ACCESSORIE                                110.058,02
Secondo lotto

SCAVI E MOVIMENTAZIONE TERRA                      4.278,03
FONDAZIONI E OPERE IN CA                          8.508,15
PAVIMENTAZIONI ESTERNE                           49.761,02
ILLUMINAZIONE ESTERNA                             5.279,08
BLOCCO SERVIZI A – RISTORAZIONE                  99.285,20
BLOCCO SERVIZI B – AREA BAR                     105.130,43
LOCALI RIFIUTI DIFFERENZIATI                      6.756,00
BAR                                              17.378,24
SALETTA PER INCONTRI DI ATTUALITA’               34.298,10
OPERE A VERDE                                    29.354,10
ARREDO URBANO                                    25.787,94
COMPLETAMENTO STRUTTURA GEODETICA                54.000,00
FORNITURA E POSA TENSOSTRUTTURA                  22.000,00
SPESE ACCESSORIE                                 81.109,31

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , | 2 Comments »