Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘cubotto’

Muggiò – Promesse elettorali e cemento. Al posto degli orti sorgerà il Cubotto dell’Aler. L’area è stata ripulita dai lavoratori del comune

Posted by PRC Muggiò su giovedì 14 febbraio 2013

di @nonymus

“La dove c’era l’erba, ora c’è una città”, cantava Adriano Cementano ricordando la trasformazione di quella zona di Milano vicina alla stazione centrale dov’è nato e cresciuto. Dopo che il cemento s’era inghiottito l’erba. Esattamente come sta accedendo a Muggiò. Fino a poche settimane fa in via Carlo Marx c’erano gli orti comunali. Con una inusuale operazione, nei giorni scorsi, prima della nevicata, cinque lavoratori di Villa Casati hanno dovuto lasciare in deposito i cartelloni elettorali e, comandati, hanno provveduto a preparare l’area per l’apertura del cantiere. 

Il bando di gara dell’Aler se lo è aggiudicato la SELI Manutenzioni generali srl di Monza con Samico BRV Calor di Verderio Inferiore con un ribasso del 32,50 per cento di 1.308.824 euro in meno del prezzo base d’asta fissato.

Per fare posto al nuovo insediamento verrà demolito l’esistente degradato edificio bianco e marrone che tutti chiamano il “Cubo” e di orti, forse, se ne salveranno ben pochi. E pensare che quel polmone verde classificato “zona 2MU10” avrebbe dovuto restare “area verde di interposizione e mitigazione”. Lo aveva scritto – pag 9 – nel suo programma elettorale la lista Brianza 2009 composta Pdl e Lega Nord.

In perfetto “Stile Muggiò” l’eletto primo cittadino Pietro Zanantoni, appena tornato a Villa Casati, ha invece deciso di cementificarla. Evidentemente la coerenza non abita a Villa Casati. Si sa, un conto sono le belle promesse in campagna elettorale, altro conto è mantenere poi gli impegni presi coi cittadini. “Un area assolutamente da conservare”, aveva promesso Zanantoni. Appena però il Cipe ha confermato i fondi del piano casa alla Regione Lombardia, quell’area è diventata subito disponibile per costruirci le case Aler. E sono immediatamente partiti gli sfratti per i cittadini tenutari degli orti.

Il 14 gennaio scorso il direttore generale di AlerMB Adolfo Boffi e Antonio Cazzaniga, responsabile del procedimento, firmavano il verbale dell’aggiudicazione (vedi sotto); inviato quattro giorni dopo alla società vincitrice dell’appalto.

C’è un interessante passaggio che merita d’essere riportato: ”il contratto è soggetto a un cronoprogramma vincolante ai fini del rilascio del finanziamento da parte della Regione Lombardia e dunque i lavori dovranno avere inizio entro il 15-01-2013”.

Domanda: come ha potuto la SELI Manutenzioni generali dare inizio ai lavori alla data prevista dal cronoprogramma della Regione Lombardia se ha saputo d’aver vinto soltanto il giorno prima? Aprirà il cantiere in data successiva rinunciando ad avere il finanziamento o verrà considerata “apertura di cantiere” l’opera di ripulitura dell’area fatta dai lavoratori comunali? O ancora, in previsione dell’aggiudicazione della gara d’appalto, la SELI ha avviato la pratica alla Regione Lombardia per il finanziamento delle opere?

A questi interrogativi s’aggiunge il ribasso del 32,50 per cento. Giudicato eccessivo. E’ vero che il bando prevedeva l’aggiudicazione “all’offerta più vantaggiosa”. Però, anche  tenuto conto che l’edilizia è in crisi, e che il costruttore potrebbe aver deciso di ribassare per aggiudicarsi comunque il lavoro, un ribasso così esagerato qualche perplessità la suscita.
Nella fattispecie il bando di gara è il n.9/2012  dell’Aler Monza e Brianza per la realizzazione a Muggiò di due palazzine con 40 alloggi ERP, 16 alloggi e 5 villette da vendere a edilizia convenzionata. Base d’asta 3.847.691 euro. Aggiudicazione, è detto nel bando, a “offerta più vantaggiosa”.

Se l’aggiudica la SELI manutenzioni generali srl con sede a Monza – molto ben introdotta all’Aler di Lecco – associata alla Samco BRV Calor di Verderio Inferiore. Infatti a Valmadrera ha ultimato (2011) un recupero edilizio da 3,7milioni di euro; in via Toti a Lecco per la ristrutturazione di 24 bilocali SELI e MIT srl di Nichelino (TO) è intervenuta in seconda battuta in quanto inadempiente la AL FER srl di Marigliano (NA) che l’appalto se lo era aggiudicato.
SELI ha acquisìto i lavoro con l’esatto ribasso, 44,70% col quale la AL FER s’era aggiudicata la commessa.

La società napoletana avrebbe dovuto realizzare – sempre a Lecco – anche 12 appartamenti in via Gorizia per un importo di 1,642.600 euro, il contratto venne però rescisso ed affidato alla Pentacase srl che aveva offerto il ribasso del 42,18 %,.

Estromessa dopo una verifica di congruità dei prezzi ha dar corso alle opere è stata anche questa volta la SELI.manutenzioni generali. Che proprio sulla congruità dei prezzi, nel 2009, era stata esclusa dall’asta da 5milioni di euro indetta dalla Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico Mangiagalli e Regina Elena. La società aveva fatto un’offerta ribassata del 51,511 %.

Esclusa dall’asta la SELI si era rivolta al Tar. Che ha respinto il ricorso. “Con questo ribasso – è scritto nell’atto 00065/2011 del Tribunale Amministrativo – il costo della manodopera risulta essere inferiore ai trattamenti sindacali minimi inderogabili”.

Per tornare all’insediamento di Muggiò su via Gandhi-Carlo Marx la società monzese SELI ha offerto 2.537.867, 20 euro, vale a dire 1.308.824 euro corrispondente ad un ribasso del 32,50 %!
Al bando dell’Aler hanno risposto sette società: cinque di queste hanno ribassato da 3.596.477,19 a 3.232.050,83 euro. Con una percentuale tra 3,93 e il 16 %. Dopo SELI il ribasso più consistente – 2.901.544,13 euro pari al 24,59 % – é stato presentato dalla IRTE Costruzioni SpA di Monza con Milano Energia. Rover srl di Muggiò, che ha offerto 3.257.840,36 euro – ottenendo il punteggio economico di 31,83 – è stata classificata al secondo posto dietro la SELI. 

Per completezza d’informazione va aggiunto che il costruttore potrà contare su un finanziamento di 4.149.537,50 euro così suddivisi: 2.999.573 dalla Regione Lombardia; 1.150.000 da AlerMB.
Già disponibili 130mila euro accantonati per questo progetto nel 2012, mentre per quest’anno è previsto un finanziamento di 2milioni (1,5 pubblico, 500mila AlerMB). L’ultima tranche nel 2014: 1.399.537 euro della Regione Lombardia, 620mila euro dell’Aler MB. Che portano la cifra totale del finanziamento a 4.149.537,50 euro.

Dunque, grazie all’aggiudicazione a SELI manutenzioni generali e Samici BRV Calor si risparmieranno 1.611.670,30 euro. Sempre che l’insediamento venga realizzato nei tempi fissati: 852 giorni e senza costi aggiuntivi in corso d’opera.

Share

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »