Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘dimissioni’

Muggiò ha votato NO!

Posted by PRC Muggiò su lunedì 5 dicembre 2016

Fonte: comune.muggio.mb.it

Risultati finali degli scrutini a Muggiò

SI

NO

VOTI VALIDI

SCHEDE BIANCHE

VOTI NON ASSEGNATI

SCHEDE NULLE

ELETTORI VOTANTI

ELETTORI ISCRITTI

Sez. 1

343

399

742

1

0

2

745

1.008

Sez. 2

360

477

837

3

0

2

842

1.080

Sez. 3

311

399

710

2

0

2

714

903

Sez. 4

345

440

785

1

0

3

789

1.046

Sez. 5

288

321

609

2

0

2

613

823

Sez. 6

245

419

664

2

0

3

669

911

Sez. 7

269

452

721

0

0

6

727

981

Sez. 8

228

289

517

0

0

4

521

721

Sez. 9

352

366

718

4

0

2

724

972

Sez. 10

342

473

815

2

0

5

822

1.077

Sez. 11

317

449

766

0

0

5

771

997

Sez. 12

355

392

747

0

0

4

751

1.016

Sez. 13

325

443

768

0

0

2

770

982

Sez. 14

283

448

731

2

0

3

736

928

Sez. 15

335

435

770

1

0

2

773

956

Sez. 16

286

379

665

1

0

6

672

885

Sez. 17

407

371

778

1

0

5

784

935

Sez. 18

322

485

807

0

0

3

810

1.108

Sez. 19

285

381

666

1

0

4

671

897

TOTALE

5.998

7.818

13.816

23

0

65

13.904

18.226

%

43,41%

56,59%

76,29%

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Maroni dimettiti!

Posted by PRC Muggiò su lunedì 29 febbraio 2016

CORRUZIONE IN LOMBARDIA – PATTA (PRC/SE): «SCOPIAMO VIA MARONI»

spazzino_proletarioDomani, martedì 1° marzo, in occasione del voto della mozione di sfiducia nei confronti di Maroni, il PRC della Lombardia sarà presente con un proprio presidio davanti alla sede del consiglio regionale per chiedere le dimissioni del Presidente della Regione.

Maroni è stato colpevolmente inattivo di fronte al dilagare delle irregolarità denunciate da tempo dal comitato per la trasparenza della Regione.

Ha lasciato prosperare per anni le concessioni e gli appalti ai privati dentro cui, come è noto, sono cresciuti esponenzialmente i casi di corruzione.

Di fronte all’estensione del malaffare che in Lombardia è oramai una malattia infettiva endemica, la giunta leghista ha inviato alla Corte dei conti una sola segnalazione.

Le ramazze di Maroni e i “calci in culo” di Salvini vengono agitati, ogni volta che qualcuno del loro giro viene preso con le mani nel sacco, per trasmettere l’immagine abbondantemente usurata di una lega incorruttibile, ma poi si lascia che tutto riprenda come prima: nuovi arresti, poltrone e consulenze agli amici, ticket e malasanità per i cittadini.

Il PRC invita tutti al presidio di domani all’entrata di palazzo Pirelli, in via Fabio Filzi, alle ore 10. È d’obbligo dotarsi di ramazza.

Maroni dimettiti!

Milano, 29 febbraio 2016

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Grecia, nasce “Unità Popolare”, l’ala radicale di Syriza

Posted by PRC Muggiò su venerdì 21 agosto 2015

da collettivostellarossa.it

di Stathis Kouvelakis

up

Questa mattina, 25 parlamentari di SYRIZA hanno lasciato il gruppo del partito per creare un nuovo gruppo chiamato “Unità Popolare”. La maggior parte di questi parlamentari sono affiliati alla Piattaforma di Sinistra, ma hanno partecipato anche altri come Vangelis Diantopoulos e Rachel Makri, stretta collaboratrice di Zoe Kostantopolou.
Questa è una novità importante per la politica greca ma anche per la sinistra radicale, in Grecia e a livello internazionale.

Bisogna sottolineare tre elementi.

Il primo è che “Unità Popolare” è il nome di un nuovo fronte politico che raggruppa tredici organizzazioni della sinistra radicale, quelle che hanno firmato il testo del 13 agosto per la costituzione di un Fronte del No. Questo fronte è il primo risultato tangibile della ricomposizione all’interno della sinistra radicale greca. Una ricomposizione che impara le lezioni degli ultimi cinque anni e dell’esperienza di Syriza al governo e del suo risultato catastrofico.

Il secondo è che l’obiettivo del fronte è costituire l’espressione politico del No che è stato detto sia alle elezioni in gennaio che al referendum del 5 luglio. I principali punti di programma sono la rottura con l’austerità e i memorandum, il rifiuto di tutte le privatizzazioni e la nazionalizzazione sotto contro sociale dei settori strategici dell’economia, a cominciare dal sistema bancario, e più in generale una serie di misure radicali che spostino l’equilibrio delle forze a favore del lavoro e delle classi popolari e che aprano la strada per una ricostruzione progressiva del paese, della sua economia e delle sue istituzioni.

Questi obiettivi non si possono realizzare senza l’uscita dall’Eurozona, come è stato abbondantemente dimostrato dal recente disastro, e senza rompere con le politiche istituzionalizzate dell’Unione Europea. Il fronte lavorerà anche per una lotta internazionalista unitaria attorno a obiettivi comuni, a livello europeo e internazionale, sosterrà l’uscita dalla NATO, la rottura degli accordo tra Grecia e Israele e si opporrà radicalmente alle guerre e all’interventismo imperialista.

Il terzo elemento è che questo nuovo gruppo parlamentare è ora il terzo in termini di grandezza nel parlamento greco, davanti al partito neonazista Alba Dorata. Questo vuol dire che nei prossimo giorni il leader di Unità Popolare, Panagiotis Lafazanis, riceverà un mandato lungo tre giorni per costituire un governo, come previsto dalla costituzione greca. Dopo le dimissioni del governo Tsipras il mandato per la costituzione di un nuovo governo è ora nelle mani del secondo partito, Nuova Democrazia, il principale partito dell’opposizione di destra. Questo lasso di tempo verrà usato da Unità Popolare per innescare un dibattito largo e una mobilitazione delle forze sociali che vogliono combattere l’austerità e i memorandum, quelli vecchi e quello nuovo.

Il programma del partito e la lista completa dei sostenitori tra le personalità della sinistra (che ci aspettiamo che sia impressionante), saranno resi pubblici all’inizio della prossima settimana.

Atene, 21 agosto 2015

Fonte: Stathis Kouvelakis

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Assemblea annuale Amici del Parco Grugnotorto

Posted by PRC Muggiò su domenica 19 gennaio 2014

parco

Posted in Ambiente, Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

QUANDO LA NAVE AFFONDA IL CAPITANO ABBANDONA LA NAVE

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 28 novembre 2012

 

 

Come si vede da questa intervista al Giornale di Monza del 13 /11/2012 il sindaco Zanantoni, in vista del naufragio della nave del PDL, sta cercando una scialuppa di salvataggio che lo traghetti verso un’altra sponda politica. 

Però sul simbolo con cui è stato eletto c’era scritto con BERLUSCONI e non con ALBERTINI, per cui sia coerente, se non gli va più la compagnia che frequenta ne tragga le dovute conclusioni. Anche perchè sia che si candidasse alle elezioni regionali, sia che fosse eletto, le sue dimissioni ci sembrerebbero più che opportune.

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

LA COERENZA NON E’ UNA VIRTU’…. DEL SINDACO ZANANTONI

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 28 novembre 2012

VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE del 4 giugno 2012.

 

Nel Consiglio Comunale di lunedì 26 novembre 2012 le minoranze hanno garantito il numero legale altrimenti il Consiglio non si sarebbe potuto fare a causa delle assenze dei consiglieri di maggioranza.

LE DICHIARAZIONI DI 6 MESI FA VALGONO ANCORA O ERANO SOLO PAROLE AL VENTO?

UN PO’ DI COERENZA PER FAVORE!!!

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Vicesindaco bye bye!

Posted by PRC Muggiò su venerdì 4 febbraio 2011

articolo di Andrea Meregalli (MBnews)

 

Mario Galimberti, vicesindaco di Muggiò e assessore ai Lavori pubblici, è stato sollevato dal proprio incarico. La notizia era nell’aria e a confermarla è direttamente Pietro Zanantoni, sindaco del comune brianzolo. 

«Dal ‘fattaccio’ di piazza Garibaldi (qui l’articolo, ndr) i rapporti si sono compromessi. – spiega il borgomastro muggiorese – L’atteggiamento di non responsabilità tenuto da Galimberti e l’insofferenza che i membri del suo ufficio palesavano nei confronti della persona, mi hanno costretto, durante la seduta di giunta di ieri, ad allontanarlo. Attendo che la Lega faccia qualche nome per il dopo Galimberti e tengo a precisare che il problema non è politico».

La sitazione politica è grave, la città è senza vicesindaco (per la seconda volta), il PdL allontana la Lega…come può non essere un  problema politico?

La giunta Zanantoni si prenda le proprie responsabilità!

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Galimberti sbatte la porta. Lega Nord nel caos

Posted by PRC Muggiò su domenica 6 dicembre 2009

Le dimissioni di Mario Galimberti, Vicesindaco ed Assessore ai lavori pubblici di Muggiò della Lega Nord, rivelano la crisi della Giunta di centrodestra a soli 4 mesi dal suo insediamento.

In un momento in cui sarebbe necessario intervenire con politiche attive di sostegno ai lavoratori delle aziende in crisi, ai disoccupati ed ai precari, questa Giunta non trova di meglio che azzuffarsi per dei posti nelle commissioni comunali!

Noi ci siamo chiesti da subito come avrebbero fatto a convivere coloro che avevano promosso un referendum cittadino sulla candidatura Zanantoni, alludendo alla sua pessima amministrazione e poca trasparenza, con chi ne difendeva a spada tratta l’operato. Oppure chi diceva di aver sempre difeso il parco del Grugnotorto con chi l’aveva pesantemente devastato con l’operazione multiplex.

Evidentemente le soluzioni imposte dall’esterno, basate sulla spartizione di posti di potere, non hanno ottenuto il risultato sperato ma anzi si sono dimostrate controproducenti e deleterie per la comunità cittadina.

Ognuno si assuma le proprie responsabilità e si chieda se è adeguato per amministrare la città di Muggiò.

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Per la giustizia Berlusconi è un corruttore. Dimettiti!

Posted by PRC Muggiò su sabato 23 maggio 2009

 

Il corruttore dovrebbe dimettersi
Il corruttore dovrebbe dimettersi

FIRMA LA PETIZIONE POPOLARE PER LE DIMISSIONI DI BERLUSCONI

 

IL FATTO

Il 5 febbraio 2004, mentre ascoltava il suo cliente David Mills rievocare una volta ancora la storia dei suoi rapporti con la Fininvest e spiegare che con le sue testimonianze reticenti aveva “tenuto Mr. B fuori da un mare di guai”, il fiscalista Bavid Barker annota su un pezzetto di carta due parole: “Subornazione di testimone” (NDR: La subornazione è l’atto di istigare taluno a venir meno ad un dovere cui è tenuto per legge). Ai suoi occhi, i 600 mila dollari che il legale inglese di Silvio Berlusconi aveva incassato dal “braccio destro” del Cavaliere, Carlo Bernasconi, non potevano essere altro che il prezzo del silenzio. La somma, o una parte della somma, sborsata dagli uomini Fininvest per evitare che Mills rivelasse ai magistrati come il leader di Forza Italia avesse bonificato nel 1991 in Svizzera 21 miliardi di lire a Bettino Craxi; come avesse violato le leggi anti-trust italiane e spagnole controllando attraverso prestanome la maggioranza della vecchia Telepiù e di Telecinco; e come centinaia di milioni di dollari fossero stati sottratti dai bilanci del gruppo per finire sui conti personali della famiglia Berlusconi.
“Ci parve tutto molto strano: a che titolo Mills aveva ricevuto soldi da Bernasconi? Era per caso il suo figlio adottivo?”, ha ripetuto in aula con humour britannico Barker quando è stato ascoltato nel processo che vede Mills e Berlusconi imputati per corruzione in atti giudiziari.

ALCUNI PRECEDENTI

Il premier ha annunciato che “Con un intervento che faremo al Consiglio dei ministri della prossima settimana introdurremo il divieto assoluto di intercettazione telefonica, con esclusione per indagini che riguardano la criminalità organizzata, la mafia, la ‘ndrangheta, la camorra o il terrorismo”. Saranno previsti “cinque anni di carcere a chi ordinerà queste intercettazioni, cinque anni di carcere a chi le eseguirà e cinque anni di carcere a chi le propalerà, e una penalizzazione finanziaria importante per gli editori che le pubblicheranno”.
2008-06-07

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, sarebbe indagato dalla procura di Napoli «per la corruzione di Agostino Saccà, presidente di RaiFiction e per istigazione alla corruzione del senatore Nino Randazzo e di altri senatori della Repubblica, “in altri episodi non ancora identificati”». Lo rivela il quotidiano La Repubblica spiegando che la vicenda sarebbe emersa per caso durante un’inchiesta sulla costituzione di fondi neri all’estero da parte di personaggi legati al mondo della fiction e in rapporti d’affari anche con la Rai.
12 dicembre 2007

LE ESTERNAZIONI CONTRO IL PARLAMENTO

Voti solo il capogruppo; L’idea di sopprimere il Parlamento con una riformina regolamentare, delegando a pochi eletti la funzione legislativa, esprime in modo plateale l’assenza di cultura costituzionale del premier, il suo incontenibile fastidio per le regole della democrazia e la sua inossidabile visione proprietaria delle istituzioni, nonostante la strabordante maggioranza numerica di cui il Pdl gode in Parlamento.

“Il presidente del Consiglio non ha nessuno potere, perché la Costituzione è stata scritta dopo il ventennio fascista e tutto il potere è stato dato al Parlamento che è pletorico… Adesso diranno che io offendo il Parlamento ma questa e’ la pura verita’: le assemblee pletoriche sono assolutamente inutili e controproducenti

Per Ferrero, segretario PRC, il premier si comporta come Mussolini.

 «Le parole pronunciate da Berlusconi contro il Parlamento pletorico e controproducente ricordano quelle di Benito Mussolini sull’aula sorda e grigia, parole allora pronunciate dopo l’incriminazione sul caso Matteotti, esattamente come quelle di Berlusconi arrivano dopo la sentenza dei giudici milanesi sul caso Mills. Certo, Berlusconi propone una strada più articolata di quella di Mussolini, per esautorare e svuotare i poteri del Parlamento, ma l’obiettivo è lo stesso: arrivare a uno scenario istituzionale in cui il Parlamento non conta più nulla e tutti i poteri decisionali e legislativi stanno in capo al presidente del Consiglio, esattamente come Mussolini, alla faccia del rispetto della Resistenza e della Costituzione».
Adesso è chiaro ed evidente a tutti la ragione per cui Berlusconi ha imposto come prima legge di questa legislatura il lodo Alfano, che gli garantisce l’impunità.

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »