Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘elezioni regionali’

Programmi per l’Italia e la Lombardia… alternativi a Berlusconi e Maroni

Posted by PRC Muggiò su martedì 12 febbraio 2013

1502muggioMUGGIO’ 15 FEBBRAIO – SALONE COOPERATIVA EDIFICATRICE IN VIA GALVANI ,12

Ore 19:00 – aperitivo

Ore 21:00 – incontro con

Anita Giuriato – Candidata alla Camera nella lista Rivoluzione Civile

Marcello Silva – Candidato alle elezioni regionali nella lista ETICO a sinistra

Stefano Forleo – Candidato alle elezioni regionali nella lista ETICO a sinistra

Matteo Casiraghi – Segretario FLAI CGIL di Monza e Brianza

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sottoscrivi le liste regionali e nazionali

Posted by PRC Muggiò su venerdì 11 gennaio 2013

Dove firmare per le liste

Dove firmare per le liste

Calendario dei banchetti per la raccolta delle firme necessarie a presentare le liste regionali e nazionali.

a Muggiò si firma:

Sabato, 12/01/2013
dalle ore 9:00 alle 12:30
Taccona supermercato CRAI
Domenica, 13/01/2013
dalle ore 9:00 alle 12:30
Muggiò Piazza Garibaldi
Martedì, 15/01/2013
dalle ore 9:00 alle 12:30
Muggiò Piazzale del Mercato
Sabato, 19/01/2013
dalle ore 9:00 alle 12:30
Muggiò davanti al Superdì di via Sanzio
Domenica, 13/01/2013
dalle ore 9:00 alle 12:30
Muggiò Piazza Garibaldi

per la Brianza vedi la pagina di Brianza Popolare.

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Primarie Lombardia – NOI SOSTENIAMO ANDREA DI STEFANO

Posted by PRC Muggiò su sabato 1 dicembre 2012

Quello che ci serve

Quello che ci serve

Noi cittadine e cittadini che abitano la Brianza sosteniamo con convinzione la candidatura di Andrea Di Stefano.
Il nostro territorio deve essere riconsegnato alla buona politica, alle persone che in questi anni hanno messo in pratica le migliori prassi di sostenibilità sociale, economica e ambientale.
Andrea è un candidato autorevole, credibile, etico ed “eretico”, capace di rappresentare il bisogno diffuso di discontinuità e rinnovamento.
La Lombardia deve voltare pagina dopo vent’anni di dittatura ideologica, da luogo di promozione e sperimentazione del neoliberismo estremo, affaristico e clientelare, può divenire un esempio di innovazione e buon governo, dove il lavoro, la salute, l’ambiente, il territorio siano fattori di vivibilità, benessere, redistribuzione ed equità e non ambiti di sfruttamento e di depredazione economico/finanziaria.
Andrea esprime dei valori e dei vincoli programmatici nei quali ci riconosciamo: difesa dei beni comuni e dei diritti universali, trasparenza e bilancio regionale partecipato, welfare con più risorse, nuovo piano socio sanitario per garantire i livelli essenziali di assistenza sociale, lavoro e reddito minimo garantito, economia responsabile e solidale, stop al consumo del suolo e piano energetico regionale, scuola pubblica e progressivo cambiamento nella distribuzione delle risorse, nuovo piano regionale mobilità controllo del traffico e incremento trasporti regionali pubblici.
Andrea propone una visione della Lombardia che può rappresentare generi, generazioni, soggettività, culture ed etnie.
Invitiamo le donne e gli uomini che credono che la politica si rinnova col contributo di tutti a sottoscrivere l’appello, ad attivarsi e attivare altre persone, usando i pochi giorni che ci separano dalle primarie del 15 dicembre per affermare un’altra Lombardia economicamente equa e socialmente solidale.

Appuntamenti:

Riunione dei Comitato Brianzolo a sostegno di Andrea Di Stefano

Venerdi 7 Dicembre alle ore 21 presso il Circolo Libertà in Corso Libertà 33 a Monza

 

Andrea Di Stefano incontra La Brianza: assemblea pubblica con il candidato.

Lunedì 10  Dicembre alle ore 21 presso il Circolo Libertà in Corso Libertà 33 a Monza

Ci trovi su fb  Comitato brianzolo a sostegno di Andrea Di Stefano

Posted in appello, manifestazione, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

L’analisi del dopo voto

Posted by PRC Muggiò su martedì 6 aprile 2010

Dopo voto. Accelerare la costruzione della Federazione e l’offensiva a sinistra

di EDOARDO BELMONTE

Parola d’ordine: accelerare
Accelerare. Questa la parola d’ordine risuonata nel corso della riunione fiume del Consiglio nazionale della Federazione della sinistra, riunito venerdì 2 aprile nella sala Libertini della direzione nazionale del Prc a Roma per esaminare i risultati elettorali e trarne le prime indicazioni politiche e conseguenze pratiche.
Accelerare non una, non due, nemmeno tre, ma quattro volte: accelerare la costruzione effettiva della Federazione, accelerare l’offensiva unitaria verso la sinistra, accelerare la mobilitazione comune di tutte le opposizioni contro il governo Berlusconi, accelerare i referendum su acqua, nucleare, precarietà. E non per sfuggire l’obbligo di approfondire con acume critico, e autocritico, il risultato elettorale e l’annosa crisi delle sinistre in cui si colloca, bensì per cercare di coniugare l’elaborazione con l’iniziativa politica e viceversa.

Analisi del voto
Il verdetto negativo delle urne è inconfutabile. Da qualunque punto lo si osservi: l’affermazione, apparentemente incontrovertibile, della maggioranza berlusconiana e l’ulteriore, inquietante avanzata della Lega; l’emorragia costante di consensi di una sinistra che non riguadagna efficacia e fiducia alla propria azione politica; l’evolvere quasi simmetrico dell’astensionismo per un verso e del populismo per un altro; la disaffezione nei confronti di una politica percepita come sempre più assorta in interessi particolari e distolta dai problemi reali. Tutte quante condizioni che son quasi incallite. E su cui la discussione interna può innestare un catalogo di osservazioni e puntualizzazioni tra loro differenti e persino distanti.
C’è chi legge nel Movimento 5 stelle di Beppe Grillo un tratto marcatamente antipolitico e populista, inclinato verso il giustizialismo di destra, e chi vi ravvisa piuttosto una sorta di “astensionismo attivo” che invia segnali anche alla sinistra. C’è chi nell’impinguarsi dell’astensione pesa la disaffezione verso una politica incapace di intervenire sui problemi reali e strozzata da un bipolarismo sempre più omologato oltreché ricattatorio per mezzo del voto utile. C’è chi osserva come nel caso italiano il populismo si ammanti di sinistra in modo mistificatorio, evocando bisogno di giustizia ma trascurando del tutto quella sociale. C’è chi considera il reinsediamento sociale e territoriale come sola condizione per recuperare consenso e chi mette in guardia circa il rischio di ripiegamento dottrinario senza adottare un vocabolario completamente nuovo. (E ancora altre osservazioni e analisi i cui argomenti vorremmo poter rendere fruibili meglio e nella loro interezza attraverso il dibattito e gli interventi su questo sito).

continua …

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risultati definitivi delle regionali dal Ministero

Posted by PRC Muggiò su martedì 30 marzo 2010

Regione: LOMBARDIA

Circoscrizione: MONZA E DELLA BRIANZA

Comune: MUGGIO’

Elettori 18.646
Votanti 11.981 64,25 %
Sezioni scrutinate presidente 19 su 19
Sezioni scrutinate liste circoscrizionali 19 su 19

Candidati presidente e liste Voti % Voti %
FORMIGONI ROBERTO
PER LA LOMBARDIA
6.068 52,32
Visualizza candidati di lista IL POPOLO DELLA LIBERTA’ 3.688 35,86
Visualizza candidati di lista LEGA NORD 1.942 18,88
Totale 5.630 54,74
PENATI FILIPPO LUIGI
PENATI PRESIDENTE ALTERNATIVA LOMBARDIA
4.348 37,49
Visualizza candidati di lista PARTITO DEMOCRATICO 2.657 25,83
Visualizza candidati di lista DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 696 6,76
Visualizza candidati di lista SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ 195 1,89
Visualizza candidati di lista PART.PENS. 173 1,68
Visualizza candidati di lista FED.DEI VERDI 89 0,86
Totale 3.810 37,04
CRIMI VITO CLAUDIO
MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT
427 3,68
Visualizza candidati di lista MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT 332 3,22
PEZZOTTA SAVINO
UNIONE DI CENTRO
422 3,63
Visualizza candidati di lista UNIONE DI CENTRO 296 2,87
AGNOLETTO VITTORIO EMANUELE
RIFOND.COM. – SIN.EUROPEA – COM.ITALIANI
284 2,44
Visualizza candidati di lista RIFOND.COM. – SIN.EUROPEA – COM.ITALIANI 216 2,10
INVERNIZZI GIANMARIO
FORZA NUOVA
48 0,41

Totale voti candidati presidente 11.597
Totale voti liste circoscrizionali 10.284
Schede bianche 79 0,65 %
Schede nulle 297 2,47 %
Schede contestate e non assegnate 8 0,06 %

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Iniziative elettorali

Posted by PRC Muggiò su giovedì 4 marzo 2010





Posted in Politica | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

IL LISTINO FORTE DI AGNOLETTO. DA DARIO FO A MONI OVADIA

Posted by PRC Muggiò su sabato 27 febbraio 2010

Stefano Galieni

Le attese non sono andate deluse. Si attendeva un sostegno forte alla candidatura di Vittorio Agnoletto come presidente della Regione Lombardia, per la Federazione della Sinistra e di impegni ne sono giunti molti e rilevanti. Il “listino del candidato presidente” presentato ieri è destinato a dare una scossa micidiale in una campagna elettorale dominata da una parte dal sempiterno Roberto Formigoni, che mira a restare monarca della Regione e dall’altra dal candidato del Pd Filippo Penati, ex presidente della Provincia di Milano, concorrente più che antagonista al candidato del Pdl. Nomi forti nel listino e motivazioni ancora più nette. Il primo è Dario Fo, non solo premio Nobel per la letteratura ma da sempre insieme a Franca Rame – seconda nella lista – da sempre coscienza critica e libertaria della sinistra italiana. Il suo impegno nasce soprattutto dalla volontà di offrire una alternativa al rischio di un astensionismo dilagante a sinistra. Considera la candidatura di Agnoletto come capace di parlare ai tanti e alle tante che non si riconoscono in un sistema bipartizan fondato su profitti e repressione. Moni Ovadia, attore, compositore, musicista, scrittore, una delle voci che più spesso ha fatto sentire la propria indignazione verso le politiche perpetrate soprattutto contro rom e immigrati «è ora di avere il coraggio di rompere questo cerchio stantio di una destra aggressiva, autoreferenziale e intollerante e di una opposizione che da troppo tempo si limita a guardare senza opporsi sostanzialmente – ha dichiarato -. La Lombardia ha bisogno di un’autentica alternativa, non ha bisogno di candidati che si dichiarano democratici e poi scimmiottano le tecniche repressive del peggior centro destra». Ovadia invita insomma a non accettare più la logica del “turarsi il naso” votando il candidato meno impresentabile. Nello stesso listino ci sono poi Margherita Hack, una delle più note astrofisiche, capolista per altro per la Federazione della Sinistra anche nel Lazio e Paolo Rossi, attore la cui comicità sferzante risulta da sempre indigesta al servizio pubblico ormai prono ai dettami del Cavaliere. Il mondo dello spettacolo mette in campo anche Luca Mangoni, detto “Supergiovane” architetto ma guest star della band di “Elio e le Storie tese”. Mangoni ha motivato le ragioni della sua candidatura con un video che già sta facendo il giro su You Tube e sui più frequentati social network. Un testo apparentemente demenziale ma caustico e destinato a rompere gli schemi di dibattiti spesso paludati e a corto di capacità comunicativa. C’è poi chi opera nel mondo dell’informazione come Sergio Serafini, amministratore delegato di “Radio Popolare” e Luca Fazio, giornalista, corrispondente dal capoluogo lombardo de “Il Manifesto”, e ci sono professionisti come Ottavia Albanese, docente di Scienze dell’Educazione all’Università Bicocca di Milano e Giuseppe Eriano, medico molto noto a Melegnano per le sue battaglie per il diritto alla salute. Cultura, salute ma anche difesa dei beni comuni: Emilio Molinari, presidente del Comitato Italiano per un Contratto Mondiale sull’Acqua spiega così il suo sostegno ad Agnoletto: «In questa mia scelta c’è il rispetto per Vittorio ma c’è soprattutto l’indignazione per la continua riduzione della democrazia, c’è il dire basta al cinismo con il quale il PD tenta di sopravvivere alla propria crisi e alla deriva delle idee e dei contenuti, cancellando sistematicamente a sinistra la rappresentanza di storie politiche ed umane che riguardano milione di persone». In difesa dell’ambiente, parte fondamentale del programma della Federazione della Sinistra, è presente anche Matteo Gaddi, esperto in politiche industriali e animatore delle lotte ambientaliste soprattutto a Mantova. Nello stesso listino sono però presenti le vertenze e le soggettività del mondo del lavoro e della scuola, a segnare un legame inscindibile soprattutto con l’universo culturale che ha accettato di mettersi in gioco. Appaiono infatti Morgan Cortinovis, operaio in lotta alla Frattini, una azienda in crisi di Seriate nel bergamasco, Maruska Consolati, una giovane studentessa universitaria di Brescia e Celestina Villa, impiegata all’Archivio di Stato di Cremona.
Uomini e donne, in rappresentanza delle diverse problematiche regionali, che segnano forse un possibile scenario futuro, almeno fino a quando le altre forze del centro sinistra non decideranno di abbandonare la strada della rassegnazione ai dogmi berlusconiani o peggio di esserne direttamente complici. Il candidato Presidente Vittorio Agnoletto gioisce di questo risultato:«Il sostegno che ricevo da alcune tra le personalità più significative del mondo della cultura e del lavoro della nostra regione – dichiara – contiene un messaggio preciso. Non possiamo rassegnarci alla situazione presente, è possibile cambiare e per cambiare è necessaria la presenza della sinistra con i suoi valori di giustizia sociale e di rispetto dei diritti di ogni essere umano». Agnoletto ha poi rincarato la dose: «Con questa candidatura vorrei offrire una speranza a tutti coloro che credono nella possibilità di costruire una vera opposizione al sistema di potere costruito in 15 anni da Formigoni e non contrastato da una opposizione di pura facciata. Ringrazio tutti i componenti del listino per la disponibilità e la generosità con la quale hanno messo a disposizione il loro impegno e la loro credibilità. Sono fiducioso che otterremo un risultato importante non solo per noi, ma per il futuro di tutti coloro che vivono in questa nostra regione».

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »