Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli recenti

Posts Tagged ‘Englaro’

Si alla vita. No alla tortura di Stato.

Posted by PRC Muggiò su domenica 22 febbraio 2009

Beppino Englaro per 17 anni si è dedicato con amore alla figlia, non solo per assisterla, ma per far attuare le volontà da lei espresse quando era nel pieno delle sue capacità. Beppino ha chiesto alla legge, e la legge, dopo anni di appelli e ricorsi, gli ha confermato che ciò che Eluana aveva espresso nei dialoghi familiari era nel suo diritto ed andava rispettato.

Ringraziamo la famiglia Englaro, quindi, per aver affermato il diritto di far rispettare le volontà precedentemente espresse dai malati terminali, da chi oggi non è più nelle condizioni di ribadire le proprie scelte, e solidarietà al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per sottolineare la sua correttezza nell’esercizio delle funzioni di garanzia che gli sono proprie, svolte in piena conformità con i principi ed il dettato della Costituzione.

Morte della democrazia

Morte della democrazia

Ma ora che la parola torna alla politica dobbiamo respingere un brutto pasticcio e manifestare contro una proposta di legge, quella sul testamento biologico, che corrisponde a una vera barbarie, indegna di uno Stato democratico.

 

La vita di ciascuno non appartiene al governo e non appartiene alla Chiesa. La vita appartiene solo a chi la vive. La legge della destra sul testamento biologico, anche con l’avvallo di spezzoni del PD vuole sottrarre al cittadino il diritto sulla propria vita e consegnarlo alla volontà totalitaria della Chiesa. Rendendo obbligatoria l’alimentazione e l’idratazione, anche contro la volontà del paziente, impone per legge la tortura ad ogni malato terminale.
Per imporre questa legge talebana Berlusconi è disponibile perfino a sovvertire la Costituzione repubblicana, tanto che è arrivato ad oltraggiarla definendola “filosovietica” (mentre non perde occasioni per elogiare il suo “amico Putin”, ex-dirigente del Kgb).

Rifondazione Comunista è per dire sì alla vita e no alla tortura, per dire sì alla Costituzione e no al progetto di dittatura oscurantista, per dire sì al Presidente della Repubblica che sostiene la Costituzione e contro chi la viola, la svilisce, la insulta.

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Caso Englaro: sabato 7 febbraio presidi davanti a tutte le Prefetture contro il golpismo clericale di Berlusconi

Posted by PRC Muggiò su venerdì 6 febbraio 2009

Di fronte al vero e proprio tentativo di colpo di stato costituzionale che il governo e in particolare il premier Berlusconi stanno mettendo in atto ai danni dell’equilibrio dei poteri e del rispetto delle prerogative del capo dello Stato, chiamiamo tutti i cittadini e tutte le forze laiche, democratiche e antifasciste alla mobilitazione. Come Rifondazione e speriamo al fianco di molti altri manifesteremo domani mattina davanti alle Prefetture di tutt’Italia con una serie di presidi democratici. Da un lato vogliamo difendere l’equilibrio dei poteri dello Stato che Berlusconi sta cercando di mettere in discussione, facendo tornare a galla il suo fondo piduista e antidemocratico e facendo emergere la sua idea dittatoriale della politica, dall’altro è ancora più grave che questa volontà di forzatura antidemocratica avvenga di fatto sotto dettatura del Vaticano. Berlusconi e il suo governo stanno violando il minimo dei principi alla base della laicità e della sovranità dello Stato repubblicano e la divisione dei poteri tra Stati che persino il Concordato tra Italia e Santa Sede stabilisce.

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grazie a papà Englaro

Posted by PRC Muggiò su venerdì 14 novembre 2008

Papà e figlia Englaro

Papà e figlia Englaro

La battaglia di civiltà di papà Englaro si avvicina finalmente al suo naturale punto di conclusione. “Non è eutanasia ma una scelta di libertà“, ha sempre detto,

Ci vuole la sua voce limpida per dire che «Il Papa ha potuto rifiutare le terapie, la tracheotomia, Eluana no, perché era in coma. Ha dovuto e deve continuare a subire, ha perso i suoi diritti costituzionali. Lei non avrebbe voluto vivere così: senza speranza di risveglio, attaccata ai tubi… Sono passati 5750 giorni dall’ incidente prima che la Cassazione ascoltasse i suoi desideri tramite la nostra voce. I giudici hanno avuto coscienza civile dopo anni in cui il parlamento, i politici non davano risposte. Ora basta, fate una legge sul testamento biologico perché la volontà dei malati, delle persone venga rispettata quando uno non ha più voce».

Quando un padre che soffre per sua figlia e la sua famiglia da quasi 17 anni arriva a dire “Ora la libereremo“, ci si rende conto della inumanità insita nelle tesi di quegli estremisti cattolici che non accettano che la natura faccia il suo corso, e vorrebbero costringere la società italiana ad ostacolarne il naturale svolgimento con procedure tipo l’accanimento terapeutico, le alimentazioni forzate, le respirazioni artificiali, che tutto possono essere definite tranne che rispettose della dignità umana quando applicate in situazioni analoghe a quelle di Eluana.

Invece, per la Santa Sede, sospendere l’idratazione e l’alimentazione in un paziente in stato vegetativo è “una mostruosità disumana e un assassinio”.

Grazie papà Englaro! … aspettiamo che i futuri pontefici portino le loro scuse.

Posted in Società | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »