Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli recenti

Posts Tagged ‘finanziaria’

Dopo il “sermone”… aspettiamo i fatti

Posted by PRC Muggiò su domenica 21 agosto 2011

Appello del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, contro l’evasione fiscale; in Italia raggiunge una cifra “impressionante”, ha detto Bagnasco, e allora “come comunità cristiana, come credenti dobbiamo rimanere al richiamo etico che fa parte della nostra missione e fare appello alla coscienza di tutti perchè anche questo dovere possa essere assolto da tutti per la propria giusta parte”.
Vaticano pagaci tu la manovra finanziaria
E’ triste che l’invito ai contribuenti venga proprio da una realtà che ha il record mondiale di esenzioni e privilegi fiscali.

I cattolici sono liberi di professare il loro credo come meglio ritengono opportuno ma a noi laici, in questo momento di grave difficoltà per la società italiana, fa riflettere che Bagnasco limiti il ragionamento all’evasione fiscale ma omette ogni riflessione su quanto attiene ai privilegi fiscali di cui gode (quasi 1 miliardo di euro all’anno solo dall’8 per mille… da aggiungere gli altri finanziamenti diretti per scuole ed università private cattoliche, contrattualistica differenziata per gli insegnanti di religione cattolica, finanziamenti a mezzi di comunicazione cattolici, finanziamenti per infrastrutture di proprietà dello Stato Vaticano, finanziamenti per l’assistenza religiosa negli ospedali pubblici. Non ci facciamo poi mancare il capitolo delle esenzioni, ad esempio esenzione ICI, legge sugli Oratori, IRES ecc.).

Come diceva un tale Luca? «Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non t’accorgi della trave che è nel tuo? (…)  Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

Per i lavoratori le sacche di privilegio diventano ogni giorno più intollerabili, e forse anche per la “Politica” qualcosa si muove se addirittura i finiani del Futurista lanciano una campagna di sensibilizzazione online.

Posted in Economia, Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

RESTITUITE IL 5 PER MILLE

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 8 dicembre 2010

Sottoscrivi l’appello in difesa del 5 per 1000 su www.iononcisto.org.

Con l’entrata in vigore della nuova “Legge per la stabilità” si mette un tetto al 5 per 1000; tutte le organizzazioni del terzo settore subiranno un taglio dei fondi del 75%.

Tale legge limita a 100 milioni di euro i fondi da destinare al “5 per 1000” con una riduzione del 75% rispetto all’importo dell’anno precedente. Tale ulteriore taglio si aggiunge a quelli effettuati al bilancio della cooperazione internazionale italiana, ai contributi alle istituzioni internazionali che aiutano i paesi in via di sviluppo e a quelli per la ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.

Questi tagli si ripercuotono significativamente sull’operatività delle organizzazioni del terzo settore, che hanno dimostrato una professionalità molto elevata, oggetto di apprezzamento in Italia e all’estero.

Tagliare i fondi a disposizione del “5 per 1000” significa anche limitare drasticamente la libertà dei cittadini di decidere come destinare la propria quota dell’imposta sui redditi direttamente a sostegno degli operatori del terzo settore.

Per queste ragioni chiediamo al Parlamento Italiano di intervenire per eliminare il tetto di 100 milioni di euro da destinare al “5 per 1000” per l’anno 2011, ripristinando quanto meno l’importo dei fondi previsti nell’anno 2010.

Dai una mano: Se sei d’accordo con noi, sottoscrivi l’appello su www.iononcisto.org e aiutaci a diffondere la notizia.

Posted in appello, Politica | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »