Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘libri’

Lettera aperta al Sindaco di Muggiò ed alle forze poliche presenti in Consiglio Comunale

Posted by PRC Muggiò su venerdì 29 giugno 2018

Se ne parla in alcuni ristretti circoli politici e forse la notizia non è ancora giunta ai mezzi d’informazione locale, che ad oggi non hanno portato a conoscenza della cittadinanza l’esito della denuncia per diffamazione a mezzo stampa che l’ex-Sindaco Zanantoni propose contro gli autori del libro “A Milano comanda la ‘Ndrangheta”; anche le forze politiche pubblicamente tacciono.

Nel libro, tra molte altre vicende di Milano e del suo hinterland, si tratta anche la vicenda del Multiplex che ha devastato il parco del Grugnotorto, ricostruendo le vicende cha hanno visto tra i protagonisti il costruttore Zaccaria (poi condannato per bancarotta) e l’agire politico-amministrativo della giunta PDL-LEGA-AN guidata da Zanantoni.

Con sentenza di secondo grado di fine marzo 2018 apprendiamo che nel libro non è stato commesso nessun reato descrivendo l’evidente familiarità che appariva in alcune foto ritraenti Zanantoni e Zaccaria “abbracciati come due fidanzatini”. Il giudice non vi ha rilevato alcuna valenza diffamatoria, anche perché in sostanza esistevano altri documenti che testimoniavano lo stretto rapporto tra i due, e per di più l’utilizzo di tale frase non è di per sé dispregiativa. Il giudice ha aggiunto che la vicenda del multisala, inserita in un complesso intreccio di affari tra ambienti politici e imprenditoriali non cristallini, è stata narrata con i necessari dettagli.

Perché allora una lettera aperta al Sindaco ed alle forze politiche?

Perché l’ex-Sindaco Zanantoni, come denunciammo a maggio 2010, anziché proporre l’ azione giudiziaria per difendere i suoi interessi con i suoi soldi personali, utilizzò le istituzioni ed i soldi dell’Amministrazione comunale (https://prcmuggio.wordpress.com/2010/05/01/uso-delle-istituzioni-per-interessi-di-parte/), e non contento di questo chiese che il libro “A Milano comanda la ‘Ndrangheta” venisse rimosso dalla Biblioteca Comunale.

Visto l’esito della vicenda pensiamo sia doveroso richiamare i rappresentanti delle istituzioni comunali a chiedere a Zanantoni la restituzione delle importanti somme pubbliche utilizzate per portare avanti negli anni una causa che ha avuto questa conclusione.

E considerato che nella Biblioteca Comunale fa bella mostra uno “scaffale della legalità”, auspichiamo che vi si collochi il libro “incriminato”, che ha molto da insegnare ai cittadini su come la ‘Ndrangheta ed i colletti bianchi collusi si siano infiltrati nel sistema imprenditoriale e politico dell’hinterland milanese

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Campagna elettorale

Posted by PRC Muggiò su martedì 6 febbraio 2018

mercatino.jpeg

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

ASSESSORE SCUPILLITI: da medico di base a chirurgo plastico?

Posted by PRC Muggiò su martedì 28 gennaio 2014

Il progetto Biblioteca è l’ennesimo spreco della destra al governo.

L’attuale Assessore allo Sport, Benessere e Tempo libero dott. Eros Scupilliti

Se la Biblioteca cambia faccia sarà solo perché le faranno una bella plastica facciale.
Una recente delibera individua 238.000 euro per un restyling interno della struttura.
Una misura ridicola, che non risolve i reali problemi del servizio bibliotecario: con qualche pc, un paio di scaffali, una mano di vernice e una sala lettura in una sede esterna si vuole nascondere la realtà di una sede inadeguata.
Inadeguata oggi come lo sarà un domani – non troppo lontano – quando questo “lifting” perderà brillantezza.
La Biblioteca Civica di Muggiò si fa carico di fornire un servizio pubblico di qualità a tutti gli utenti e al circuito intercomunale BrianzaBiblioteche, nonostante una serie di carenze strutturali ormai ingestibili.
Il numero di volumi posseduti è pari a poco meno di 36.000 (dati comunali al 31\12\2012).
Per gli standard internazionali delle Linee Guida IFLA – UNESCO per le Biblioteche Pubbliche ogni raccolta libraria dovrebbe avere – indicativamente – tra 1,5 e 2,5 libri per abitante: Muggiò conta circa 23.500 abitanti, quindi, con una media di 2 libri ad abitante, i cittadini dovrebbero poter usufruire di un patrimonio di 47.000 libri, con un minimo di 35.250 e un massimo di 58.750.
Un disavanzo di oltre 10.000 volumi. Unica consolazione è l’aver raggiunto in questi anni almeno il minimo standard, che corrisponde – guarda caso – alla capacità massima della sede attu

ale.
Una sede che – progettata per essere provvisoria – ha una superficie pari ad un terzo rispetto agli standard metrici per abitante che ogni Biblioteca Pubblica dovrebbe avere: meno di 400 mq.

 Di cosa ci sarebbe realmente bisogno?

biblioteca-interno

La sede attuale della Biblioteca sita in P.za Garibaldi

Rifondazione Comunista ha le idee ben chiare e propone nel proprio programma elettorale di individuare una

nuova sede per

ospitare la Biblioteca di Muggiò che dovrà fungere da centro culturale cittadino e essere conforme alle indicazioni del Manifesto UNESCO delle Biblioteche e alle linee guida IFLA, aumentando gli spazi fisici ed incrementando gli acquisti di materiale cartaceo e multimediale, estendendo l’orario di apertura.
Andranno studiati spazi idonei per una emeroteca, una sezione ragazzi (se non addirittura una sede separata che faccia nascere una Biblioteca dei Ragazzi), una sezione multimediale in cui visionare film, ascoltare musica e navigare in Internet, una sezione ristoro, un’area per conferenze ed eventi, un magazzino per i volumi rari o delicati, una sala consultazione e studio adatta alle esigenze degli utenti con orari adeguati, un servizio wi-fi gratuito e libero all’interno della biblioteca e nelle piazze cittadine.

Ci sarebbe quindi bisogno di una sede definitiva e funzionale e non di spot e sprechi elettorali!

Posted in Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »