Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • Muggiò a Sinistra

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

    Vintage ornate card in east style. Golden Victorian floral decor. Template frame for greeting card and wedding invitation. Ornate vector border and place for your text.

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘Lombardia’

PRC, SI, MdP, Possibile: il non voto al referendum farsa

Posted by PRC Muggiò su giovedì 12 ottobre 2017

COMUNICATO STAMPA
Referendum per l’autonomia della Lombardia

Ecco perché il 22 ottobre, l’unica cosa giusta da fare è non andare a votare.

Il 22 ottobre i cittadini residenti in Lombardia saranno chiamati a votare su un quesito referendario consultivo che, genericamente, chiede maggiori poteri e autonomia nelle scelte regionali.
Un referendum fortemente voluto da Roberto Maroni a pochi mesi dalle elezioni lombarde, dal sapore spiccatamente elettorale e con un contenuto che potrebbe essere affrontato direttamente dal consiglio regionale, così come è avvenuto per la Regione Emilia Romagna, senza spreco di denaro pubblico. E in effetti, la questione è già stata affrontata dieci anni fa nel 2007 dai due consigli regionali.
Invece, ci chiedono di votare qualcosa che è stato già stato votato da loro. Siamo all’assurdo.
Si tratta quindi di una consultazione totalmente strumentale che la Lega sta utilizzando per la propria campagna elettorale; inutile e molto costosa: accantonati 22 milioni solo per l’acquisto dei tablet per il voto elettronico, per una spesa complessiva che si aggira attorno ai 50 milioni di euro.
Non solo, non è nemmeno chiaro su cosa esattamente andrà a votare l’elettore lombardo, perché non definisce nemmeno il campo di intervento e su quali competenze la Regione intende avviare le trattative con il Governo per ottenerle: Istruzione, tutela dell’ambiente, fisco, welfare?
Una farsa quindi, un vero e proprio sfregio ai principi di partecipazione democratica.
Un’operazione messa in piedi da Maroni per nascondere il proprio fallimento e le promesse non mantenute.
Un referendum che non aprirà nessun dibattito sul superamento delle regioni a statuto speciale, ma che lancerà inevitabilmente la volata alla Lega e alle destre in Lombardia, che in questi anni ci hanno regalato un sistema sanitario regionale sempre più privatizzato, autostrade inutili e non completate, legami sospetti con la criminalità organizzata, Formigoni e i suoi 49 milioni di euro (che gli sono stati sequestrati) e per ultimo questo inaccettabile sperpero di soldi dei cittadini lombardi, tra pubblicità,
acquisto di tablet per il voto elettronico e procedure elettorali. Raccontiamolo a tutti.
Soldi, che avrebbero potuto spendere per garantire il trasporto pubblico locale, la manutenzione delle scuole medie superiori, fondi per gli studenti disabili e per l’assistenza ai soggetti più deboli nelle strutture sanitarie.
Ecco perché il 22 ottobre, l’unica cosa giusta da fare è non andare a votare.

Monza 10.10.2017
I Comitati di Possibile di Monza e Brianza, le segreterie provinciali di Sinistra Italiana, Partito della Rifondazione Comunista, Art-1 Movimento Democratico e Progressista

Annunci

Posted in appello, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Referendum truffa

Posted by PRC Muggiò su giovedì 14 settembre 2017

21731667_1974910672785257_6381065039976598135_o

Posted in federalismo, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

[26\03] Salta in bici per manifestare contro i tagli ai bus!

Posted by PRC Muggiò su sabato 18 marzo 2017

17359146_275211546251688_3471077755987439197_o

Posted in manifestazione, Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

I 38 siti contaminati della Brianza

Posted by PRC Muggiò su martedì 26 luglio 2016

da brianzacentrale.blogspot.itper scaricare le mappe clicca sul link

1_MGTHUMB-INTERNA.jpgEventi accidentali, sversamenti e scarichi abusivi di rifiuti nel suolo e nel sottosuolo costituiscono le cause principali dei maggiori casi di inquinamento rilevati sul territorio brianzolo, inquinamento che interessa in maggiore o minore misura tutte le matrici ambientali (aria, suolo, sottosuolo, acque di falda e superficiali).

In provincia di Monza e Brianza sono 38 i siti contaminati e 57 quelli potenzialmente contaminati riportati nella banca dati unificata di Regione Lombardia e di ARPA (AGISCO – Anagrafe e Gestione Integrata dei Siti Contaminati).

Di seguito riportiamo l’elenco dei 22 comuni brianzoli interessati dai siti contaminati:
Agrate, Arcore, Bellusco, Besana Brianza, Bovisio Masciago (2), Brugherio (4), Burago Molgora, Caponago, Ceriano Laghetto (2), Cesano Maderno (3), Concorezzo, Correzzana, Lesmo (2), Limbiate, Lissone, Monza (8), Nova Milanese, Renate, Seregno, Varedo, Villasanta (2), Vimercate (2).

Questi invece i comuni elencati tra quelli interessati dai 57 siti potenzialmente contaminati: Albiate, Arcore, Barlassina, Bernareggio, Bovisio Masciago, Brugherio, Burago Molgora, Ceriano Laghetto (2), Cesano Maderno, Desio (6), Giussano (2), Lentate sul Seveso, Limbiate (2), Lissone (5), Meda, Mezzago, Monza (11), Muggiò, Nova Milanese (2), Ornago, Ronco Briantino, Seregno (4), Seveso, Triuggio, Usmate Velate, Veduggio con Colzano, Villasanta, Vimercate (2).

Nella vicina provincia di Como sono 33 i siti contaminati e 12 i siti potenzialmente contaminati.

In provincia di Lecco risultano invece 22 siti contaminati e 22 i siti potenzialmente contaminati.

Gli elenchi dei siti contaminati, potenzialmente contaminati e bonificati, pubblicati sul sito della Regione Lombardia, rappresentano una fotografia dello stato dell’arte sul territorio lombardo, pur essendo in continuo aggiornamento da parte dell’Ufficio Bonifica delle aree contaminate.

Posted in Ambiente, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Festa regionale PRC LOMBARDIA [23/06-03/07, Cernusco sul Naviglio]

Posted by PRC Muggiò su martedì 7 giugno 2016

13336010_1738576043085389_7047344388642697722_n

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Giornalino del PRC Muggiò marzo-aprile 2016

Posted by PRC Muggiò su venerdì 25 marzo 2016

giornalinoMARZO16prc2-Pagina001Clicca sull’immagine (oppure qui) per leggere il giornalino online.

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Maroni dimettiti!

Posted by PRC Muggiò su lunedì 29 febbraio 2016

CORRUZIONE IN LOMBARDIA – PATTA (PRC/SE): «SCOPIAMO VIA MARONI»

spazzino_proletarioDomani, martedì 1° marzo, in occasione del voto della mozione di sfiducia nei confronti di Maroni, il PRC della Lombardia sarà presente con un proprio presidio davanti alla sede del consiglio regionale per chiedere le dimissioni del Presidente della Regione.

Maroni è stato colpevolmente inattivo di fronte al dilagare delle irregolarità denunciate da tempo dal comitato per la trasparenza della Regione.

Ha lasciato prosperare per anni le concessioni e gli appalti ai privati dentro cui, come è noto, sono cresciuti esponenzialmente i casi di corruzione.

Di fronte all’estensione del malaffare che in Lombardia è oramai una malattia infettiva endemica, la giunta leghista ha inviato alla Corte dei conti una sola segnalazione.

Le ramazze di Maroni e i “calci in culo” di Salvini vengono agitati, ogni volta che qualcuno del loro giro viene preso con le mani nel sacco, per trasmettere l’immagine abbondantemente usurata di una lega incorruttibile, ma poi si lascia che tutto riprenda come prima: nuovi arresti, poltrone e consulenze agli amici, ticket e malasanità per i cittadini.

Il PRC invita tutti al presidio di domani all’entrata di palazzo Pirelli, in via Fabio Filzi, alle ore 10. È d’obbligo dotarsi di ramazza.

Maroni dimettiti!

Milano, 29 febbraio 2016

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

BASTA TICKET, BASTA TEMPI D’ATTESA LUNGHISSIMI, LA SALUTE È UN DIRITTO NON UNA MERCE

Posted by PRC Muggiò su sabato 20 febbraio 2016

TICKET SEMPRE + CARI
LISTE D’ATTESA SEMPRE + LUNGHE

da PRC Lombardia

sanitaCon i ticket si scaricano sui cittadini malati i costi della sanità pubblica devastata da tagli alla spesa, sprechi, malaffare e trasferimenti di risorse ai privati.
I ticket coprono solo il 3,5-4% della spesa sanitaria nazionale, ma limitano l’accesso ai  servizi proprio alle categorie deboli che ne avrebbero più bisogno e non garantiscono la tanto promessa riduzione delle prestazioni meno efficaci o appropriate incentivate  dalle spinte privatistiche.
In Regione Lombardia poi il ticket viene calcolato esclusivamente sul valore delle  prestazioni e non in base alla reale situazione sociale delle persone.
Anzi, vergognosamente viene ricordato a ognuno quanto costa alla società nel momento in cui è malato, colpevolizzandolo senza tener conto che ha già pagato con le tasse.
Con i tagli alla sanità già annunciati dal governo Renzi vi è la possibilità che le regioni rialzino ancora i ticket, rendendoli insostenibili e riducano le esenzioni colpendo in particolar modo gli anziani e i cronici.
Le lunghe liste di attesa rappresentano un ulteriore ostacolo alla fruizione del servizio pubblico.
E costituiscono una grave discriminazione di classe in quanto le stesse prestazioni si ottengono spesso, scandalosamente, quasi subito a pagamento (!), in regime intra-moenia o privato.
Così si spinge l’opinione pubblica verso il privato e si apre la strada all’ingresso nella lucrosa partita sanitaria delle coperture assicurative private, cancellando due principi basilari: la solidarietà e l’universalità del sistema.

ALTRO CHE LIBERTÀ DI SCELTA!
IN LOMBARDIA SE NON PAGHI HAI MENO DIRITTI!

Chiediamo l’eliminazione dei Ticket, possibile sostituendo il gettito del ticket con:

  • la fine dei tagli alla sanità pubblica
  • la fine dei trasferimenti alla sanità privata
  • lotta alle truffe, agli sprechi e alle clientele.

Vogliamo la riduzione dei tempi d’attesa da perseguire attraverso:

  • eliminazione delle prestazioni inutili e dannose proliferate a causa del finanziamento a prestazione che spinge i medici ad anteporre il bilancio dell’azienda alla salute del paziente
  • eliminazione, anche con incentivi, del doppio regime per i medici.

Difendiamo la sanità pubblica perché garantisce risultati di salute (l’Italia è tra le popolazioni con l’aspettativa di vita più elevata nel mondo) con costi generali più bassi rispetto ai paesi dove i sistemi privatistici aumentano i costi e negano il diritto alla salute a gran parte delle popolazioni!

LA SALUTE È UN DIRITTO
NON UNA MERCE

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Lega ladrona

Posted by PRC Muggiò su giovedì 17 settembre 2015

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA / SINISTRA EUROPEA
LOMBARDIA

MILANO 17 – SETTEMBRE – 2015

COMUNICATO STAMPA

REGIONE LOMBARDIA: LEGA E DESTRE PUNISCONO GLI ALBERGATORI NON RAZZISTI

In Lombardia tira una brutta aria di regime e di intolleranza verso chi non si adegua al pensiero razzista e xenofobo delle destre al governo della regione.
E’ tutto qui il senso brutalmente repressivo della decisione delle destre al governo in Regione di sanzionare quegli esercenti che, come da accordi presi con le Prefetture e il ministero dell’interno, ospiteranno i migranti all’interno delle proprie strutture alberghiere.
Verranno infatti esclusi dal beneficio dei fondi regionali per il turismo quegli albergatori che non potranno dimostrare di aver fatturato soltanto attraverso attività turistica ma abbiano utilizzato anche le convenzioni. Triste ironia della sorte il provvedimento è stato approvato col voto del partito del ministro dell’interno l’Ncd!
E agli albergatori è già andata bene perché la proposta leghista prevedeva multe fino a dieci mila euro per gli albergatori colpevoli del reato di accoglienza.
E’ questo il modo in cui la Lega, messa in difficoltà dalla grande ondata di solidarietà di fronte all’emergenza umanitaria in atto, prova a uscire dall’angolo facendo l’ennesima miserabile operazione demagogica contro i migranti, fregandosene alla grande dei diritti umani universali e costituzionali.
Questi fatti ci spingono a impegnarci con sempre maggior forza nella difesa dei valori di giustizia, solidarietà e accoglienza senza i quali muoiono la democrazia e lo stato di diritto.

Antonello Patta – Segretario regionale P.R.C. Lombardia

lega-svizzera-1a

Posted in Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Festa regionale del PRC [Seriate 27/6 – 5/7]

Posted by PRC Muggiò su sabato 20 giugno 2015

dibattiti festa

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Manifestazione NO PEDEMONTANA – 21 settembre 2014 a Lentate sul Seveso

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 17 settembre 2014

Fermiamo la vergogna della Pedemontana

Stop a Pedemontana e Tem, cambiamo rotta nel sistema dei trasporti in Lombardia, rifinanziamo il trasporto pubblico.

La Federazione del Partito della Rifondazione Comunista di Monza Brianza aderisce alla mobilitazione indetta dal Comitato No Pedemontana di domenica 21 settembre 2014 a Lentate sul Seveso.
Ormai è sempre più evidente che questa cosiddetta grande opera è dannosa per il territorio e puro veleno per la democrazia e la legalità:
  1. produce danni idrogeologici ed ambientali attraverso l’aumento della cementificazione, del trasporto su gomma e delle sue letali conseguenze inquinanti, distrugge l’agricoltura;
  2. è una provata occasione di corruzione e di speculazione tramite il sistema di appalti e di finanziamenti pubblici a perdere, che producono guadagni privati e dispendio del denaro pubblico;
  3. al possibile default del baraccone della Pedemontana il governo delle larghe intese in pieno accordo con Maroni ha risposto con vergognosi sconti fiscali;
  4. la irresponsabilità è totale perché nessuno ha ancora affrontato seriamente il problema di che cosa succederà quando si arriverà a lavorare la terra di Seveso a rischio diossina.
Bisogna continuare la mobilitazione dei comitati, degli amministratori coraggiosi, solo così difenderemo territorio, democrazia e diritti dei cittadini e delle cittadine.
Stop a Pedemontana e Tem, cambiamo rotta nel sistema dei trasporti in Lombardia, rifinanziamo il trasporto pubblico.
Giovanna Capelli (Segretaria della Federazione del PRC di Monza e Brianza)
Monza, 15 Settembre 2014
lentate-nuova

Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Desio, 28 febbraio: “L’età del cemento”

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 26 febbraio 2014

desio

Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

In strada, con orgoglio

Posted by PRC Muggiò su sabato 25 gennaio 2014

Contro l’ultima impopolare decisione che grava sulle fasce deboli – aumento degli affitti per le case popolari –, il pomeriggio di mercoledì 22 gennaio ha raccolto centinaia di manifestanti sotto la sede milanese dell’Aler.

IMG_3573La disdetta dell’accordo sindacale del 2011, che scontava gli affitti in relazione allo stato di manutenzione dell’immobile e del contesto abitativo, ha di colpo elevato i canoni ai quasi 60.000 inquilini di Milano e provincia, colpendo pesantemente nuclei a basso reddito.

L’indignazione monta perché gli immediati rincari vanno a compensare il pesantissimo deficit accumulato negli anni, non certo per colpa degli inquilini scesi in piazza!

La prospettiva strombazzata di “valorizzare il patrimonio immobiliare”, in realtà prefigura il disimpegno verso la funzione sociale dell’edilizia pubblica. Chi poIMG_3506trà comprare l’alloggio, se già oggi fatica a pagare canoni esorbitanti e slegati dal reddito familiare?

Senza una politica equa, e concordata, saranno ancora molti quelli che ingrosseranno le già numerose schiere degli sfrattati, nella regione più ricca d’Italia, dove il diritto costituzionale alla casa continua a essere violato.

Rifondazione Comunista c’è e vuole stare al fianco degli inquilini che lottano per un diritto negato.
Partecipiamo e diffondiamo le proteste, vogliamo essere un punto di riferimento per co
nnettere i territori, da Milano a Monza, da Cinisello a Sesto, nella Brianza e nel Nord Milano.
Quando scoppierà l’emergenza case a Muggiò?

Prepariamoci ora per difendere il domani: esigiamo il censimento e la tassazione degli sfitti, una moratoria contro gli sfratti, una politica tributaria più equa e una macchina comunale più efficiente.

Insieme si può!

IMG_3526

Posted in Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Non sono tutti uguali!

Posted by PRC Muggiò su venerdì 29 giugno 2012

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

LEGA NORD: ladroni a casa nostra!

Posted by PRC Muggiò su lunedì 23 aprile 2012

Le inchieste che coinvolgono la Lega Nord e hanno portato alle dimissioni di Bossi, non riguardano solo i gravi reati in questione, ma il fallimento della Lega Nord stessa.

E’ fallita perché non è vero che i fantomatici padani sono migliori dei meridionali o di “Roma Ladrona”; e gli italiani non sono migliori degli extracomunitari.

 

E’ fallita perché non può essere casuale l’alleanza storica con quel Berlusconi ed il PdL (Partito dei Ladroni)che ha esaltato l’evasione fiscale, il disprezzo delle regole e della democrazia. Stessa cosa è avvenuta in Regione Lombardia come dimostrano i dieci inquisiti per malaffare.

 

E’ fallita perché la difesa dei lavoratori si è tradotta chiacchiere: nessun contrasto alle delocalizzazioni (altro che padroni a casa nostra), nessuna busta paga padana: solo precarietà, ricatti, licenziamenti, chiusura di aziende.

 

E’ fallita perché il federalismo era sbagliato e ha comportato solo un aumento delle tasse nazionali del 6% e di quelle locali del 138% ! La nuova ICI-IMU è nella legge su federalismo fiscale comunale voluta dalla Lega Nord.

Mentre c’è chi ruba…..c’è chi paga.

  • le tasse le pagano per l’82% i lavoratori e i pensionati. Borghesi e padroni prendono appalti e tangenti per costruire opere sbagliate come le tante TAV della Lombardia;
  • prendono soldi per il lavoro e per le pensioni, ma chiudono aziende e portano soldi all’estero o li investono nella speculazione. E poi ci sono le banche che strangolano cittadini ed artigiani.
  • Poi ci sono i ladri di diritti, come accade ora con l’art 18, con la sanità e la scuola

QUESTO ACCADE ANCHE PERCHE’ NON SI VUOLE UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE FUNZIONI E SIA CONTROLLATA DAI CITTADINI. SI PRIVATIZZANO SERVIZI E FUNZIONI. NELLA CONFUSIONE CAMPANO I FURBI.

 

In verità la lotta non è fra nord e sud, fra italiani ed extracomunitari, ma fra ricchi e poveri, fra onesti e disonesti fra padroni e lavoratori

QUESTA LOTTA SI CHIAMA LOTTA PER LA DEMOCRAZIA, LOTTA DI CLASSE.

Comitato Regionale Lombardia

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Fermiamo la Legge Regionale 76 e salviamo i parchi lombardi!

Posted by PRC Muggiò su lunedì 18 luglio 2011

Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Risultati definitivi delle regionali dal Ministero

Posted by PRC Muggiò su martedì 30 marzo 2010

Regione: LOMBARDIA

Circoscrizione: MONZA E DELLA BRIANZA

Comune: MUGGIO’

Elettori 18.646
Votanti 11.981 64,25 %
Sezioni scrutinate presidente 19 su 19
Sezioni scrutinate liste circoscrizionali 19 su 19

Candidati presidente e liste Voti % Voti %
FORMIGONI ROBERTO
PER LA LOMBARDIA
6.068 52,32
Visualizza candidati di lista IL POPOLO DELLA LIBERTA’ 3.688 35,86
Visualizza candidati di lista LEGA NORD 1.942 18,88
Totale 5.630 54,74
PENATI FILIPPO LUIGI
PENATI PRESIDENTE ALTERNATIVA LOMBARDIA
4.348 37,49
Visualizza candidati di lista PARTITO DEMOCRATICO 2.657 25,83
Visualizza candidati di lista DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 696 6,76
Visualizza candidati di lista SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ 195 1,89
Visualizza candidati di lista PART.PENS. 173 1,68
Visualizza candidati di lista FED.DEI VERDI 89 0,86
Totale 3.810 37,04
CRIMI VITO CLAUDIO
MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT
427 3,68
Visualizza candidati di lista MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT 332 3,22
PEZZOTTA SAVINO
UNIONE DI CENTRO
422 3,63
Visualizza candidati di lista UNIONE DI CENTRO 296 2,87
AGNOLETTO VITTORIO EMANUELE
RIFOND.COM. – SIN.EUROPEA – COM.ITALIANI
284 2,44
Visualizza candidati di lista RIFOND.COM. – SIN.EUROPEA – COM.ITALIANI 216 2,10
INVERNIZZI GIANMARIO
FORZA NUOVA
48 0,41

Totale voti candidati presidente 11.597
Totale voti liste circoscrizionali 10.284
Schede bianche 79 0,65 %
Schede nulle 297 2,47 %
Schede contestate e non assegnate 8 0,06 %

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »