Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

Posts Tagged ‘Londra’

A proposito di Brexit

Posted by PRC Muggiò su venerdì 24 giugno 2016

Pubblichiamo il comunicato stampa tradotto dall’inglese del Communist Party of Britain (Partito Comunista della Gran Bretagna) pubblicato immediatamente dopo il voto referendario del 23 giugno 2016 che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

Fonte: http://www.communist-party.org.uk/britain/eu/2273-a-victory-for-popular-sovereignty-a-defeat-for-the-eu-imf-nato-axis.html

UNA VITTORIA PER LA SOVRANITA’ POPOLARE – una sconfitta per l’asse UE-FMI-NATO

CP national question pic.jpgIl risultato del referendum rappresenta un enorme e potenzialmente disorientante colpo alla classe dominante capitalista in Gran Bretagna, ai suoi politici di riferimento
e ai suoi alleati imperialisti in UE, USA, FMI e NATO.

Il popolo ha parlato e la volontà popolare ora chiede che il Parlamento di Westminster accetti e attui la decisione presa.

Ma è chiaro che il governo Cameron-Osborne ha perso la fiducia dell’elettorato e che non può essere credibile nel ricoprire il ruolo di negoziatore per l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.  Il governo dovrebbe rassegnare le proprie dimissioni immediatamente.

Il Partito Comunista [di Gran Bretagna] ritiene che neanche un governo Tory [conservatore] – guidato da altri Onorevoli imprenditori, imperialisti e neoliberali come Boris Johnson, Michael Gove, Liam Fox e Iain Duncan Smith – resisterebbe alle pressioni della città di Londra, delle grandi imprese, degli USA e della NATO volte a prevenire l’uscita della Gran Bretagna dall’UE.

Se nessun governo alternativo può garantire la maggioranza nella Camera dei Comuni devono essere chiamate senza indugi le elezioni generali.

Ciò rende ancora più importante che la direzione del Partito Laburista si impegni fin da subito a rispettare ed attuare pienamente la decisione referendaria. Inoltre ciò dovrebbe rendere evidente la determinazione a negoziare i termini di uscita e i futuri trattati con l’UE e con altri paesi sulla base di nuove disposizioni che mettano gli interessi dei lavoratori inglesi e internazionali al primo posto rispetto agli interessi delle grandi aziende e del “libero mercato” capitalista.

In ogni caso sarà anche vitale contenere l’insorgere di xenofobia e razzismo scatenato dalle principali forze di entrambe le parti della campagna referendaria.

L’unità e la mobilitazione dei movimenti progressisti e dei lavoratori sono essenziali per spiegare i benefici dell’immigrazione e per contrastare l’attrazione divisiva e reazionaria dell’UKIP [United Kingdom Independence Party] e di altri partiti di centro ed estrema destra.

Noi ora abbiamo bisogno di lottare per assicurarci che la Gran Bretagna, fuoriuscita dalla “Fortezza Europa”, usi la sua libertà per dare il benvenuto alle persone di tutto il mondo per venire qui a lavorare, studiare e vivere e che porti l’Europa a garantire un rifugio sicuro per i richiedenti asilo e per i profughi.

Annunci

Posted in Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »