Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘ristrutturazione’

Il 06 Maggio si mette la pietra tombale sul Dopo di Noi

Posted by PRC Muggiò su sabato 4 maggio 2013

Il prossimo 6 Maggio andrà in votazione la modifica alla convenzione vigente con la Soc. CESAS S.r.l. per la gestione della RSA (Casa di Riposo).

E’ una brutta pagina per il comune di Muggiò in quanto, in un colpo solo, si mette una pietra tombale alla possibilità di realizzare un Dopo di Noi dotato di risorse certe e di un futuro sostenibile mentre, al contempo, si regalano 2 milioni di euro alla società CESAS.

I conti portanti in Consiglio Comunale sono imbarazzanti: 

I numeri "addomesticati" che vengono portati in Consiglio Comunale

I numeri “addomesticati” che vengono portati in Consiglio Comunale

servono per giustificare una ristrutturazione della RSA  (facoltativa e finalizzata in pratica ad incrementare gli utili della gestione e quindi a massimizzare i profitti) fatta a totale spese degli anziani ricoverati e delle loro famiglie; servono per dire che c’è spazio solo per un misero aumento dei posti convenzionati con tariffa agevolata al 50% dai 10 attuali a 12… ma prolungando la gestione di ben 15 anni, fino al 2038, alla faccia della concorrenza che avrebbe permesso di mettere a gara la struttura nel 2024 così da massimizzare i benefici sociali dell’intervento tramite la riduzione delle tariffe, oppure tramite il raddoppio dei posti convenzionati, oppure indirizzando gli utili della gestione a sostegno del Dopo di Noi!
Non poteva mancare la demagogia di destinare 500.000€ (soldi derivanti dai servizi sociali) alla ristrutturazione della Caserma dei Carabinieri (struttura che colpevolmente Zanantoni ha fatto insediare in un immobile inadeguato e non a norma… come è il suo STILE), ma questo è un’altro discorso che si affronterà in altro ambito.

Invece i conti che dimostrano la perdita di ben due milioni di euro sono presto fatti

La perdita di 2 milioni di euro per i servizi sociali e per il Dopo di Noi

La perdita di 2 milioni di euro per i servizi sociali e per il Dopo di Noi

Basta considerare che l’attuale struttura, con gli utenti, le tariffe agevolate e tutto quanto è connesso alla convenzione, sarà completamente ammortizzata nel 2024 (ma non bisogna essere dei premi nobel per capire che il rientro totale avverrà prima di quella data), e quindi questa struttura tariffaria applicata alla platea degli attuali 100 utenti genererà un utile di oltre 327.000€ annuali a partire da quella data, che proiettati sui 15 anni della proroga generano una plusvalenza di quasi 5 milioni di euro.

Ci sono quindi larghissimi margini non solo per attuare la ristrutturazione dell’immobile, ma per distribuire alla collettività un tesoretto che permette di aggiungere non i due miseri posti aggiuntivi previsti da Zanantoni, bensì UNDICI posti aggiuntivi… oppure per dirottare le risorse disponibili sul Dopo di Noi, e se fosse toccato a noi avremmo fatto questa scelta.

Da domani chiederemo coerenza a tutte le forze politiche che voteranno questa bassa speculazione imprenditoriale… l’anno prossimo cancellate dai vostri programmi elettorali la voce “progetto Dopo di Noi”, e ditelo chiaramente ai vostri sostenitori!

Posted in Muggiò, Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »