Muggiò Città@perta

Un'altra Muggiò è possibile

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Il PRC Muggiò su Facebook:

  • La Sinistra

  • Muggiò a Sinistra

  • Giovani Comunisti Monza Brianza

  • L’Altra Europa

  • SOTTOSCRIZIONE FEDERALE

  • NO alla modifica costituzionale

  • REFERENDUM SOCIALI

  • ISCRIZIONI 2015

  • Il fascismo è un crimine

  • I soldi dei caccia F35 vadano ai terremotati!

    Chiediamo che i fondi per i caccia F35 siano destinati interamente per la ricostruzione
  • SCIOPERO GENERALE

  • No alla Buona Scuola

  • In piazza con la FIOM

  • Ricordando il compagno Mandela

  • Electrolux non deve passare

  • 17 APRILE NO TRIV

  • Lotto per il 18 – iniziata la raccolta delle firme per indire il referendum

  • BASTA CEMENTO, PIU’ VERDE SUBITO! FIRMA ANCHE TU

  • ALCOA, la lotta continua

    ALCOA, la lotta continua
  • Col governo Monti cresce solo l’ingiustizia

  • Paghi chi non ha mai pagato

  • Manovra Monti – NO al governo dei banchieri

  • Manovra Monti – paghi chi non ha mai pagato

  • 2 SI per acqua bene comune

    2 SI per acqua bene comune
  • La legge è uguale per tutti: VOTA SI

    La legge è uguale per tutti: VOTA SI
  • MANDIAMOLI A CASA!

    Berlusconi e Marchionne vogliono la stessa cosa; comprimere i diritti e la democrazia a proprio vantaggio
  • A voi i profitti, a noi i lutti

  • Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

    Basta con il bipolarismo degli affari

  • Articoli Recenti

Posts Tagged ‘Zanantoni’

Muggiò non ci sta!

Posted by PRC Muggiò su giovedì 13 febbraio 2014

muggio_antifa_def

IL COMUNICATO DELL’ANPI DI MUGGIÒ AL SINDACO:

Oggetto: celebrazioni ufficiali del giorno del ricordo a Muggiò

(16 febbraio ore 10:00)

All’att.ne del Sindaco, Dott. Pietro Stefano Zanantoni.

Con la presente, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia di Muggiò – sezione “”Michele Robecchi”, vuole dimostrare lo sdegno per la scelta effettuata dall’Amministrazione comunale, da Lei presieduta, di invitare, in occasione delle celebrazioni per la “Giornata del Ricordo”, la signora Francesca Montagni Marchiori, vicepresidente dell’associazione battaglioni bersaglieri volontari “Benito Mussolini” e vicina alle posizioni dell’organizzazione nazifascista denominata “Unione per il Socialismo nazionale “RSI”.

Rammentiamo ancora una volta che l‘apologia delfascismo è un reato previsto dalla legge n. 645 del 1952 che vieta ad un’associazione, movimento o comunque un gruppo di persone non inferiore a cinque il perseguimento di finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza, o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principi, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista.

I nostri Padri costituenti nelle disposizioni transitorie e finali della Carta Costituzionale repubblica del 1948 sancirono a chiare lettere il divieto perentorio di ricostituzione, sotto qualsiasi forma, del defunto partito fascista.

Chiediamo quindi a Lei, signor Sindaco, di tornare sui suoi passi e di ripensarci, ricordandole come tale scelta si scontri con gli esempi di resistenza e di libertà che hanno saputo dare molti cittadini muggioresi durante l’occupazione nazifascista dell’Italia centrosettentrionale.

I nomi di alcuni di quei nostri eroi sono scolpiti su una lapide proprio nel cortile interno della Villa Municipale e rappresentano un tassello fondamentale della nostra storia comune e non sarà certamente un improvvido comizio a scalfire la memoria e l’identità collettiva dei muggioresi che rimane profondamente radicata nei valori di libertà e democrazia.

In occasione della celebrazione della “Giornata del Ricordo”, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia parteciperà alla manifestazione con una forma di protesta silenziosa per rispetto di tutti coloro che sono stati ingiustamente e barbaramente uccisi e gettati nelle foibe perché siamo convinti che nessun uomo abbia il diritto di decidere della vita o della morte di un altro uomo.

Posted in manifestazione, Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 Comments »

Fermate quella oratrice!

Posted by PRC Muggiò su giovedì 6 febbraio 2014

Il 16 febbraio si celebra il Giorno del Ricordo.

L’amministrazione comunale, non sappiamo se per dabbenaggine oppure per voluta strumentalizzazione di una giornata di riflessione su un periodo funesto della storia italiana, mette in campo una manifestazione pubblica nella quale interverranno esponenti nostalgici dell’oppressione nazifascista, con l’effetto pratico di riabilitare l’ideologia degli irriducibili fascisti che dall’8 settembre 1943 fino alla giornata della Liberazione hanno combattuto a fianco dei tedeschi contro le forze alleate e partigiane.

Ci riferiamo in particolare al ruolo pubblico svolto dalla signora Francesca Montagni Marchiori, che svolge con sollecitudine e vivo attivismo il ruolo di Vicepresidente dell’Associazione Battaglione Bersaglieri Volontari “Benito Mussolini”, ed in tale veste animatrice di siti internet dove si tramanda l’ideologia dell’estrema destra che tanti lutti ha prodotto a centinaia di migliaia di italiani.

La signora Francesca Montagni Marchiori, in qualità di Vicepresidente dell’Associazione Battaglione Bersaglieri Volontari “Benito Mussolini”, è intervenuta più volte nella pagina che l’Associazione Nazionale Bersaglieri ha, incautamente secondo noi, riservato a questo Battaglione nero (http://www.bersaglieri.net/default.aspx?S=1&L=1&D=293&idF=17&idM=62936 ), pagina che getta discredito agli innumerevoli meriti acquisiti in ben altre situazioni e con ben altre finalità dal Corpo dei Bersaglieri.

In questa pagina internet troviamo le motivazioni “simboliche” che hanno portato alla costituzione di questo Battaglione nero:

Questi ragazzi poi erano stati cresciuti nel sogno dell’uomo nuovo e della grande Nazione, non hanno potuto sopportare il tradimento di Casa Savoia e hanno portato fino all’estremo sacrificio il loro giuramento. Loro hanno tutto il mio amore, la mia stima e la mia missione” scrive accorato il Presidente dell’Associazione Battaglione “Benito Mussolini”, e successivamente, lo stesso Presidente dell’ Associazione Battaglione “Benito Mussolini” ricostruisce la nascita del Battaglione ripercorrendo le vicende del fondatore con queste parole:

Veneziano di nascita, volontario a 18 anni nella guerra di Spagna e poi in un Battaglione “M” nella Seconda Guerra mondiale, Cozzarini, sorpreso a Milano dall’armistizio e rientrato immediatamente nella sua caserma di Caserta, che trovò deserta, non si rassegnò agli eventi e riuscì a raccogliere attorno a se militari sbandati e volontari di ogni età ed estrazione, prima formando un plotone, poi una compagnia, infine – con una forza di circa 700 uomini – un Battaglione, denominato poi anch’esso Battaglione Mussolini, inquadrato nelle Forze armate tedesche, e impiegato nel settore operativo Falciano – Mondragone.

Ma al di la delle vicende specifiche del Battaglione “Benito Mussolini”, la signora Marchiori, sempre in veste di Vicepresidente, in occasione della morte del ex “presidente onorario” dell’Associazione di volontari “Benito Mussolini”, il 13 Agosto 2013 non ha mancato di far avere il suo saluto di commiato al sito di un’organizzazione politica denominata Unione per il Socialismo Nazionale – R.S.I. (http://socialismonazionale.wordpress.com/2013/08/21/presente-3/ dove R.S.I. è il triste acronimo che per riprodurre le iniziali della Repubblica Sociale Italiana aggiunge alla sua denominazione la specifica di Raggruppamento Sociale Italiano, questo il simbolo adottato).

L’ organizzazione politica Unione per il Socialismo Nazionale – R.S.I., al

Il simbolo di ispirazione nazi-fascista dell'Unione per il Socialismo Nazionale

Il simbolo di ispirazione nazi-fascista dell’Unione per il Socialismo Nazionale

fine riteniamo di aggirare le norme Costituzionali di divieto di ricostituzione del Partito Nazionale Fascista, rifugge dall’utilizzare in qualsiasi suo atto statutario il termine “fascista”… ma non si fa problemi di allegare allo Statuto (http://socialismonazionale.wordpress.com/statuto/) di detta organizzazione politica un ALLEGATO 2 denominato “Tavola dei valori” dove, tra l’altro, si legge:

  • Promulgazione di una Nuova Costituzione Repubblicana in sostituzione della attuale Costituzione ormai desueta e antistorica.
  • Tutela dell’integrità nazionale territoriale e amministrativa da tutte le mire da localistiche foriere di minacce secessioniste
  • Creazione di una Repubblica Presidenziale a Partecipazione Popolare
  • Riconquista della Sovranità Nazionale: militare, culturale, monetaria economica, politica.
  • Ricostruzione dell’integrità morale del cittadino italiano
  • Riforma del sistema scolastico come istituzione educativa nazionale
  • Ricostruzione del nucleo familiare come pilastro fondamentale della società.

ed altre amenità del genere.

Ebbene, questa signora Marchiori è stata chiamata dal Sindaco Zanantoni a chiudere la celebrazione della Giornata del Ricordo con una lettura pubblica che si terrà domenica 16 nella piazza della Ex Filattice.

Ripetiamo, non sappiamo se questa operazione è il frutto di dabbenaggine politica oppure se sia un’operazione imbastita di nostalgia ed indice di una pressante strumentalizzazione in chiave nazionalista di eventi storici, le foibe in primis, utilizzata al solo fine di riabilitare i criminali nazisti e i loro fiancheggiatori fascisti, ma la nostra conoscenza delle scelte politiche di questo Sindaco ci fanno propendere per questa seconda interpretazione, e riteniamo pertanto urgente schierarci per l’ennesima volta a difesa della Costituzione TUTTA, compreso il suo ineliminabile monito antifascista.

Nel fare questa dichiarazione richiamiamo le forze democratiche ad analogo atteggiamento di ripulsa del revisionismo fascista; è urgente e non più rinviabile l’azione delle forze democratiche, progressiste e antifasciste nel porre un argine a questi tentativi di giustificazione e di mitizzazione di coloro che si sono indegnamente alleati all’oppressore nazista.

Se invece dovesse essere uno “svarione” politico verificatosi ad “insaputa” del Sindaco siamo ancora in tempo a porre rimedio; il Sindaco si dissoci da questa presenza dequalificata e ne rifiuti non solo l’intervento pubblico ma anche la sua partecipazione alla manifestazione!
In caso contrario invitiamo gli antifascisti e tutti i democratici a non partecipare alla manifestazione e a prendere posizione, anche con azioni pubbliche di protesta, su un tema così pressante come la strumentalizzazione personale e politica della storia e di passaggi fondativi della democrazia italiana.

La locandina della celebrazione ufficiale

La locandina della celebrazione ufficiale

Posted in manifestazione, Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 Comments »

Il nuovo che avanza…

Posted by PRC Muggiò su giovedì 30 gennaio 2014

Siamo sotto elezioni e la stampa deve rilevare i battibecchi di bugiardoni e bugiardini che pensano insolentemente di poter buggerare come sempre i poveri cittadini di Muggiò, quel 99,95% di elettori che non frequenta le stanze della politica (equamente ripartiti tra tutti gli schieramenti politici) cui si pensa di poter instillare le proprie veline elettorali.

In queste settimane è di moda la vicenda ex-Ravizza, oggetto di disinformazione e bugie spudorate da parte dell’attuale sindaco Zanantoni, cui fan riscontro le mezze verità (contro Zanantoni) e le mezze falsità (contro Rifondazione Comunista) di Carlo Fossati; saremmo accusati, così riporta la stampa, di aver impedito per ragioni ideologiche la realizzazione del P.I.I. nell’area della ex Ravizza, e che per questa colpa il PD non ci inviterà a far parte di un eventuale progetto di coalizione di centrosinistra.

Peccato che noi comunisti siamo diversi, e non sopportiamo che il 99,95% dei cittadini sia considerato alla stregua del popolo bue che si beve qualsiasi sciocchezza (salvo poi il giorno dopo il voto scoprirsi con i soli amministratori demagogici e, peggio, consiglieri inconsistenti e indifferenti ai problemi della città); a noi piacerebbe che ai cittadini fossero date tutte le informazioni affinchè essi possano fare una scelta davvero libera e consapevole, ed ecco allora ulteriori, “piccoli”, dettagli che non vengono ricordati ai cittadini nelle fantasiose ricostruzioni sulla vicenda Ravizza:

  • la prima idea dalla Giunta Fossati per quell’area fu di spostare la sede comunale con insediamento a Villa Casati del DAMS (Università dello spettacolo) di Bologna. Ci vollero 2 anni, da parte dei partiti della coalizione Fossati, per far cambiare quella ipotesi insensata e trovarne una più attinente alle necessità di Muggiò.
  • Bocciato il DAMS si elaborò il progetto di cui parla Fossati; come Rifondazione chiedemmo una cosa inaudita, chiedemmo di vedere gli atti. Decidano i cittadini se a due mesi dalla passata tornata elettorale (vedi box a fianco) Ravizzasiamo stati messi in grado, dai “nostri” amministratori, di esprimere un giudizio ponderato sull’utilità di quel progetto per la città, anche considerando che l’ultimo C.C. di quella consiliatura si svolse il 30 aprile 2009 e che dal 17 marzo in poi si votarono il PGT, lo statuto del Dopo di Noi ed altre “piccolezze” del genere.
  • Oggi, come allora, ribadiamo che non c’era un’opposizione preconcetta, ma la nostra volontà di esprimere un parere di merito su un progetto chiaro e definito, valutando costi e benefici per privato ed ente pubblico.

Con quella “condivisione” del progetto le cose non funzionarono e il progetto non andò avanti, ma questo non impedì che si rinnovasse l’alleanza elettorale con centro-sinistra e Carlo Fossati e ci si presentasse uniti per rinnovare una amministrazione che aveva avuto sì limiti ma che pure aveva difeso gli interessi della città in diverse occasioni, a volte anche in situazioni eccezionali (vicenda Multiplex solo come esempio).

Senonché dopo, per 4 anni e 6 mesi, spesso soli, sempre entrando nel merito dei problemi noi abbiamo fatto coerentemente una opposizione seria ai disastri dell’amministrazione Zanantoni, e la città ha patito la mancanza di un’analoga azione da parte del centrosinistra, dimostratosi a volte inadeguato e in alcuni casi persino connivente col centrodestra.

Se oggi l’aria è cambiata, se il Pd in questi ultimi anni ha maturato scelte politiche diverse rispetto al passato è liberissimo di farlo, ma non cerchi pretesti o ci addossi colpe – che non abbiamo – per giustificarsi … è solo l’aria delle elezioni a dare alla testa? È il metodo Renzi? È questo il nuovo che avanza?

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

ASSESSORE SCUPILLITI: da medico di base a chirurgo plastico?

Posted by PRC Muggiò su martedì 28 gennaio 2014

Il progetto Biblioteca è l’ennesimo spreco della destra al governo.

L’attuale Assessore allo Sport, Benessere e Tempo libero dott. Eros Scupilliti

Se la Biblioteca cambia faccia sarà solo perché le faranno una bella plastica facciale.
Una recente delibera individua 238.000 euro per un restyling interno della struttura.
Una misura ridicola, che non risolve i reali problemi del servizio bibliotecario: con qualche pc, un paio di scaffali, una mano di vernice e una sala lettura in una sede esterna si vuole nascondere la realtà di una sede inadeguata.
Inadeguata oggi come lo sarà un domani – non troppo lontano – quando questo “lifting” perderà brillantezza.
La Biblioteca Civica di Muggiò si fa carico di fornire un servizio pubblico di qualità a tutti gli utenti e al circuito intercomunale BrianzaBiblioteche, nonostante una serie di carenze strutturali ormai ingestibili.
Il numero di volumi posseduti è pari a poco meno di 36.000 (dati comunali al 31\12\2012).
Per gli standard internazionali delle Linee Guida IFLA – UNESCO per le Biblioteche Pubbliche ogni raccolta libraria dovrebbe avere – indicativamente – tra 1,5 e 2,5 libri per abitante: Muggiò conta circa 23.500 abitanti, quindi, con una media di 2 libri ad abitante, i cittadini dovrebbero poter usufruire di un patrimonio di 47.000 libri, con un minimo di 35.250 e un massimo di 58.750.
Un disavanzo di oltre 10.000 volumi. Unica consolazione è l’aver raggiunto in questi anni almeno il minimo standard, che corrisponde – guarda caso – alla capacità massima della sede attu

ale.
Una sede che – progettata per essere provvisoria – ha una superficie pari ad un terzo rispetto agli standard metrici per abitante che ogni Biblioteca Pubblica dovrebbe avere: meno di 400 mq.

 Di cosa ci sarebbe realmente bisogno?

biblioteca-interno

La sede attuale della Biblioteca sita in P.za Garibaldi

Rifondazione Comunista ha le idee ben chiare e propone nel proprio programma elettorale di individuare una

nuova sede per

ospitare la Biblioteca di Muggiò che dovrà fungere da centro culturale cittadino e essere conforme alle indicazioni del Manifesto UNESCO delle Biblioteche e alle linee guida IFLA, aumentando gli spazi fisici ed incrementando gli acquisti di materiale cartaceo e multimediale, estendendo l’orario di apertura.
Andranno studiati spazi idonei per una emeroteca, una sezione ragazzi (se non addirittura una sede separata che faccia nascere una Biblioteca dei Ragazzi), una sezione multimediale in cui visionare film, ascoltare musica e navigare in Internet, una sezione ristoro, un’area per conferenze ed eventi, un magazzino per i volumi rari o delicati, una sala consultazione e studio adatta alle esigenze degli utenti con orari adeguati, un servizio wi-fi gratuito e libero all’interno della biblioteca e nelle piazze cittadine.

Ci sarebbe quindi bisogno di una sede definitiva e funzionale e non di spot e sprechi elettorali!

Posted in Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

COMUNICATO STAMPA

Posted by PRC Muggiò su giovedì 19 dicembre 2013

TESTATA_2013_se

Leggiamo sul Giornale di Monza di martedi 17 dicembre 2013 un articolo d’analisi sulle prossime elezioni amministrative che coinvolge anche Rifondazione Comunista.
Pur essendo lieti di venire citati e coinvolti sulla stampa locale, è nostro dovere anche dare maggiori informazioni e correttezza.
In primo luogo vorremmo spendere qualche parola sulle certe o presunte coalizioni elettorali: il dato di fatto su cui si basa l’agire politico (elettorale o meno) di Rifondazione è quello della difesa del mondo del lavoro, dell’ambiente e della legalità, il contrasto alle destre e la netta alternatività al centrosiarticolonistra e alle larghe intese.
Una posizione ribadita anche nel Documento Politico Federale e Nazionale (espressione finale del recente Congresso di Partito) disponibile su brianzapopolare.it e su prcmuggio.wordpress.com.
Dopo questa precisazione è però corretto chiarire che a livello locale Rifondazione Comunista è in attesa di un confronto programmatico-elettorale con il centro sinistra e le altre forze politiche alternative, confronto già richiesto dal neo-Segretario Rendina, per definire se ci sono eventuali convergenze programmatiche che giustificano una aggregazione più ampia, capace di proporre alla città di Muggiò quello scenario di cambiamento che l’attuale gestione amministrativa di centrodestra richiederebbe.
Indipendentemente da questa verifica programmatica l’ipotesi che l’ex assessore Dossola – che diversi cittadini ricordano per il positivo operato nella Giunta Fossati e che da tre anni non è tesserato al nostro partito – possa rappresentarci in qualità di candidato Sindaco o svolgere per noi un qualche ruolo amministrativo nella prossima consiliatura è destituita di ogni fondamento; Dossola esprime da tempo, con la legittima libertà che è data ad ogni cittadino, posizioni strettamente personali.
Per concludere possiamo dichiarare che il Circolo di Muggiò di Rifondazione Comunista si è già dotato di un programma elettorale per le amministrative 2014 e tale programma sarà la base di discussioni programmatiche anche con altre forze politiche e definirà l’agire politico del Partito a Muggiò.

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Hai fatto festa? Ecco il conto!

Posted by PRC Muggiò su mercoledì 9 ottobre 2013

A conclusione delle svariate feste organizzate dall’Amministrazione Comunale rimane poco da vedere…a parte il conto salato!

Un’ondata di eventi “mai visti a Muggiò“, come recita il titolo dell’iniziativa, e che forse mai si vorrebbero vedere.
L’attuale sindaco Zanantoni, troppo impegnato a giocare le ultime cartucce in vista delle prossime elezioni comunali, ha probabilmente perso il senso della misura, sfiorando i 50.000 euro di spesa.

Pur rimanendo pienamente legittimi i momenti di svago cittadini estivi, ci si chiede se davvero possano essere utili i mille eventi monotematici così dispendiosi impostati dall’Amministrazione.

Forse ci si aspettava un’estate veramente mai vista, che coinvolgesse appieno i quartieri (e non solo il martoriato Parco storico Casati), che proponesse innovazione e programmazione culturale, che instaurasse relazioni fruttuose con tutte le associazioni locali, che riponesse fiducia e fondi nelle attività giovanili, aggregative, formative.
Ma forse si chiede troppo ad un Assessorato che ha depennato la parola “cultura” dalla propria dizione.

Per onestà d’informazione riportiamo le spese sostenute, tutte verificabili sul sito comunale alla voce delle Determine.

Ecco lo scontrino da pagare:

  • Diritti SIAE Sagra Cittadina – 9.905 euro (Det. n.521 del 7\10\13)
  • Festa ai Prati – 2.300 euro (Det. n.494 del 20\9\13)
  • Anteprima Sagra Cittadina – 1.620 euro (Det. n.482 del 12\9\13)
  • Quadro elettrico Sagra Cittadina – 665,50 euro (Det. n.471 del 5\9\13)
  • Gazebo per cerimonie – 150 euro (Det. n.477 del 6\9\13)
  • Sagra Cittadina – 30.094,98 euro (Det. n.449 del 9\8\13)
  • Aperitivo posa prima pietra Aler – 1.600 euro (Det. n.456 del 22\8\13)
  • Affitto bagni chimici per Sagra Cittadina – 411,40 euro (Det. n. 464 del 27\8\13)

TOTALE: 46.746,88 EURO (escluse spese per il personale)

Posted in Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

FALLIMENTO PANEM

Posted by PRC Muggiò su venerdì 19 luglio 2013

Mezzo di invio: e-mail Monza, 16 luglio 2013

Spett. li

COMUNE di Muggiò

Sindaco Zanantoni

E p.c. PREFETTURA Monza e Brianza

E p.c. ARIFL Regione Lombardia

Dottor Bianchessi

E p.c. PROVINCIA di Monza e Brianza

Dott.ssa Zoppè

Come già fatto in passato vorremmo aggiornarvi sulla crisi aziendale di PANEM ITALIA-NUOVA PANEM. Il 16 luglio abbiamo assistito all’esito di “non aggiudicazione” dell’udienza della gara per individuazione del miglior offerente convocata dalla Dott.ssa Giovanetti in data 18 giugno 2013 come documentabile attraverso pubblicazioni su http://www.fallimentimonza.com/

Siamo stati informati della presentazione di due offerte tra cui anche quella di LOGICOMPANY 3 Srl di Gubbio. Come avevamo già evidenziato ribadiamo di interesse prevalente e predeterminante un piano di prospettiva industriale e di tenuta occupazionale e sociale che non possa prescindere dal mantenimento degli attuali addetti. Cosa, pur sofferta e complicata, in gestione con gli accordi sindacali sottoscritti con Nuova Panem.

Ci pare di aver compreso indirettamente, anche attraverso documentazioni sindacali a noi disponibili, che tale LOGICOMPANY 3 Srl abbia come missione industriale investimenti nel settore dei trasporti svolgendo attività di trasporto merci in ambito nazionale nel settore della grande distribuzione organizzata.

Chiediamo al COMUNE di Muggiò, e gli enti in lettura laddove preposti, a salvaguardare la destinazione industriale del sito di Via Pavia in Muggiò affinché sia impedita qualunque ipotesi speculativa. Chiediamo al COMUNE di Muggiò a verificare presso gli organismi della procedura concorsuale tale situazione.

Cordiali Saluti.

per FAI Cisl FLAI Cgil UILA Uil

Vincenzo Nisi Matteo Casiraghi Paolo Castiglioni

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

IL CONSIGLIO COMUNALE… MA HAI VISTO?

Posted by PRC Muggiò su venerdì 28 giugno 2013

Ho visto cose che voi umani mai avreste immaginato…

Ho visto il PD per l’ennesima volta garantire il  numero legale in una sessione di bilancio invece di mettere in difficoltà la maggioranza.

Ho visto l’ex sindaco Fossati chiedere il rispetto dei tempi stabiliti dal Regolamento Comunale, quando si discuteva una interpellanza scritta sul costo delle esumazioni; solo perché lui doveva fare un’interpellanza (urgente?) sulla caduta  di un albero a Taccona.

Ho visto il pubblico applaudire un consigliere quando ha accusato il sindaco Zanantoni di utilizzare denaro, funzionari e giornali pubblici per la sua propaganda privata.

Ho visto il sindaco Zanantoni arrampicarsi sui vetri per giustificare la pubblicazione, in deroga ai tempi ma a sua insaputa (è la giustifica!), dell’articolo diffamatorio nei confronti di RCI, pubblicato su “ Muggiò Viva” a firma  di una lista civica di destra il cui consigliere era naturalmente assente. ( Anche se fosse stato presente, nessuno se ne sarebbe accorto visto il suo apporto ai lavori del Consiglio).

Ho visto il PD votare a favore del conferimento del ciclo idrico a Brianzacque (società senza i requisiti di legge fino al 6 giugno 2013 … e ancora da verificare dopo quella data) senza che nessun consigliere abbia mai visto lo Statuto di questa società.

Ho visto il PD votare contro un  emendamento di RCI che chiedeva l’estensione del contratto a tempo indeterminato ai lavoratori delle cooperative  impiegati nell’asilo nido comunale.

Ho visto l’appoggio e la solidarietà  di illuminati esponenti del PD  all’assessore Vantellino e al sindaco Zanantoni, durante la discussione della mozione RCI di censura per la mancata realizzazione delle rotonde da parte dell’ANAS, l’uscita anticipata di 2 consiglieri di minoranza e il  voto finale, del PD, identico a quello della destra.

Ho visto il “fratello d’Italia” junior fare un intervento in difesa del padre usando le stesse parole dell’articolo  diffamatorio di cui sopra… e ho capito chi l’aveva scritto.

Ho visto un centrodestra come al solito indifferente a problemi e ai bisogni della città e il PD sostenere con onesta rassegnazione lo status quo esistente.

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Sul costituzionale diritto di CRITICA

Posted by PRC Muggiò su domenica 16 giugno 2013

Rumorosi? Certo! Scomodi? Sicuro! Non autorizzati? Decidete voi!

Il sindaco Zanantoni ci accusa sulla stampa locale di illegittimità, riferendosi al presidio effettuato dal nostro Partito il 28 maggio contro l’ingiusta “tassa sulla cassa”.

art

La polemica ha tutto il sapore dell’ipocrisia: viene contestata l’attività politica che si fa strada pure con fischietti e pentole per focalizzare l’attenzione su problemi che la Giunta ha introdotto nel silenzio e aveva tutta l’intenzione di mantenere segreti, consapevole forse della beffa ai danni di troppi mortificati cittadini.

Il Sindaco lamenta una certa insofferenza per dei rumoracci che ritiene addirittura illegittimi, quasi fosse necDocumento acquisitoessario protocollare opportuna richiesta per far sentire una protesta. Al riguardo pubblichiamo la lettera rilasciata dagli Organi di Polizia in data 23 maggio – 5 giorni prima del presidio –, che ci ha autorizzati all’occupazione temporanea del suolo pubblico per fini politici.

 

Forse quel presidio infastidisce il sindaco, che preferisce cittadini dormienti e impassibili; forse quella “manifestazione vera e propria”, come è stata definita da Zanantoni stesso, disturba gli animi di chi voleva farla franca; forse il primo cittadino vuole solo l’ennesimo articolo propagandistico per il proprio futuro elettorale.

Tuttavia continueremo la nostra lotta, anche all’interno del Consiglio Comunale con interpellanze specifiche, consapevoli di non essere una voce solitaria; come pure per le strade cittadine, tra le elettrici e gli elettori. Tra quanti, molti e in aumento, son stufi di una Giunta così ipocrita, incapace di adottare misure alternative e meno esose.

296179_10201106078044891_879461198_n

Posted in Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

PRESIDIO SOTTO IL COMUNE!!!

Posted by PRC Muggiò su domenica 26 maggio 2013

PRESIDIO

MARTEDI 28 MAGGIO 2013

DALLE 15.00 IN POI

FUORI DAL COMUNE PER DENUNCIARE L’IGNOBILE TASSA!

presidio

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

GUARDA CHI SI VEDE! Il sindaco Zanantoni col suo amico Ponzoni. Chissà, ora che è in galera, se gli porta le arance?

Posted by PRC Muggiò su sabato 21 aprile 2012

Campagna elettorale 2009

(Pasticceria Mariani Muggiò)

Posted in Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Sindaco rimandato a Settembre

Posted by PRC Muggiò su domenica 13 novembre 2011

I PRINCIPI DELL’ECONOMIA SMANTELLANO IL PROGETTO AREA FESTE.

Settemila m.q. di Parco Grugnotorto – parco agricolo di interesse sovracomunale, “polmone verde” della Brianza – trasformati in capannoni industriali sono il prezzo da pagare per edificare su trentaduemila m.q. di Parco la faraonica Area Feste.

Forse il Sindaco ha dimenticato ciò che ha studiato e i princìpi dell’economia.
L’ambiente è considerato una “risorsa collettiva“, ovvero un bene gratuito che i singoli individui però, senza apposite regolamentazioni, possono sfruttare senza limiti: “quando un individuo sfrutta una risorsa collettiva, impedisce ad altri di goderne nella stessa misura” (G. Mankiw, 2011).
Lo sfruttamento ad uso industriale di aree pubbliche del Parco (7000 m.q., pari a più di un campo da calcio!) da parte del privato distrugge l’interesse di tutti i cittadini.

Chiediamo all’amministrazione di invertire rotta e di pensare finalmente agli interessi della collettività.
Chiediamo regolamentazioni più ferree a favore del Parco e del verde, a partire dall’annullamento del progetto Area Feste (a fronte anche delle motivazioni espresse dall’appello lanciato dall’Associazione Amici del Parco Grugnotorto).
Chiediamo un grande salto in avanti, considerando l’ambiente non solo una risorsa collettiva, ma un bene pubblico, cioè gratuito e usufruibile da tutti, senza possibilità di sfruttamento.
Chiediamo una moratoria per bloccare tutte le nuove edificazioni o aumenti volumetrici nel Parco Grugnotorto.

L’ennesima bocciatura della giunta Zanantoni…

Posted in Ambiente, Economia, Muggiò | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

BENI COMUNI ANCORA IN VENDITA

Posted by PRC Muggiò su sabato 5 novembre 2011

Lo Stato, le Regioni, le Provincie, i Comuni devono garantire e promuovere gli interessi e il bene della collettività, di tutto il popolo: devono difendere i Beni Comuni.

I Beni Comuni sono tali perché tutti ne devono trarre beneficio.
Sono Beni Comuni l’acqua, l’aria, il suolo, il paesaggio e l’ambiente, il lavoro, la pace, l’arte, la scienza e la cultura.

Il Governo Berlusconi invece gioca con gli interessi pubblici per affari privati, proponendo per esempio di ignorare la bocciatura referendaria del Decreto Ronchi con una nuova legge (14/9/2011 n.148).

Non cessa perciò la politica anti-sociale di svendita di Beni Comuni adottata dal governo Berlusconi e quindi fedelmente attuata nel nostro Comune dalla cerchia Zanantoni.

Vogliamo ricordare alcuni esempi:

  • Il progetto Area Feste (clicca qui) : in cui 40.000 mq (quasi 7 campi da calcio!) di aree verdi del Parco Grugnotorto saranno ricoperti da una colata di cemento, in modo da ospitare nuovi capannoni industriali e un’improponibile Area Feste
  • Il congelamento dei rapporti con il Comitato cittadino per l’Acqua Pubblica: di fatto l’Amministrazione ostenta disinteresse nei confronti del Comitato a cui non vengono concessi colloqui, inoltre rimane sospeso nel vuoto l’iter per la costruzione della Casa dell’Acqua

QUESTA POLITICA NON DIFENDE GLI INTERESSI COMUNI, MA SI FONDA SUGLI INTERESSI PRIVATI!
ORA BASTA!

Posted in Ambiente, Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

IMMOBILE SULLE SABBIE MOBILI

Posted by PRC Muggiò su giovedì 10 febbraio 2011

IL SINDACO VIGILA NELLA PALUDE

IL SINDACO VIGILA

Da 18 mesi a Muggiò tutto è fermo, immobile, bloccato.

1) Area del mercato in via Leoncavallo a Taccona: si sta lentamente degradando senza nessun progetto di utilizzo.
2) Area della ex Filattice: lavori interminabili, nessuna scadenza per fine lavori, nessun progetto approvato per l’utilizzo.
3) Rotonde ANAS (via Mazzini, via Falcone, via Beethoven): sempre promesse, mai visti neanche i progetti.
4) Piano antenne: siamo sempre in attesa dello spostamento sull’acquedotto che permetta l’abbattimento dei pali di via Cattaneo. L’antenna prevista e poi bloccata a Taccona che fine ha fatto? Tutto tace.
5) “Dopo di noi”: bloccato l’iter per la cessione del terreno in vista di un fantomatico “nuovo piano”, il C.d.A. della Fondazione è paralizzato nell’attesa delle risorse economiche e intanto si decide di non accantonare più neanche gli introiti derivanti dal 5 X mille degli ultimi anni.

Per non parlare poi delle opere previste nei programmi della Giunta (rotonda via S. Pellico, area feste, caserma, p.za Garibaldi, laghetti ecc.) per le quali si è programmata la realizzazione nel 2013/14. (Forse si aspetta l’Expo 2015).

Siamo quindi di fronte ad uno scenario inerte, paludoso, immoto sul quale vigila instancabile il Sindaco che però non s’accorge che il sito è infestato dalle sabbie mobili.
Come spiegare altrimenti la sparizione, in questo lasso di tempo, di 3 direttori generali, del capo della vigilanza urbana, della responsabile del settore economico finanziario, di 5/6 dipendenti trasferiti o pensionati e mai sostituiti e soprattutto del vicesindaco sparito nel nulla dopo che già una volta si era auto disperso.
Noi siamo molto preoccupati perché ora il Sindaco sta mettendo assieme una nuova squadra per cui temiamo nuove improvvise sparizioni e non siamo per niente convinti che riuscirà a diradare le nebbie mefitiche col sole delle Alpi.

Nell’attesa aspettiamo fiduciosi che i cittadini capiscano da chi sono governati.

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Vicesindaco bye bye!

Posted by PRC Muggiò su venerdì 4 febbraio 2011

articolo di Andrea Meregalli (MBnews)

 

Mario Galimberti, vicesindaco di Muggiò e assessore ai Lavori pubblici, è stato sollevato dal proprio incarico. La notizia era nell’aria e a confermarla è direttamente Pietro Zanantoni, sindaco del comune brianzolo. 

«Dal ‘fattaccio’ di piazza Garibaldi (qui l’articolo, ndr) i rapporti si sono compromessi. – spiega il borgomastro muggiorese – L’atteggiamento di non responsabilità tenuto da Galimberti e l’insofferenza che i membri del suo ufficio palesavano nei confronti della persona, mi hanno costretto, durante la seduta di giunta di ieri, ad allontanarlo. Attendo che la Lega faccia qualche nome per il dopo Galimberti e tengo a precisare che il problema non è politico».

La sitazione politica è grave, la città è senza vicesindaco (per la seconda volta), il PdL allontana la Lega…come può non essere un  problema politico?

La giunta Zanantoni si prenda le proprie responsabilità!

Posted in Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

La parola ai cittadini: il camper esploso in via Galilei

Posted by PRC Muggiò su giovedì 18 novembre 2010

dal Giornale di Monza 24 Agosto 2010 , di Fabio Ralli 

Tragedia sfiorata mercoledì poco prima dell’alba in via Galilei. Intorno alle 3,30 è esplosa una bombola
di gas all’interno di un camper abbandonato. I residenti hanno allertato i soccorsi e pochi minuti prima che questi
arrivassero sul posto è esplosa una seconda bombola. Fosse scoppiata poco dopo Carabinieri e Vigili del fuoco
avrebbero rischiato grosso. Lo scoppio e l’incendio hanno sventrato il camper e due auto parcheggiate lì vicino; il
vuoto d’aria ha mandato in frantumi alcune finestre. Scene di guerra che hanno fatto arrabbiare chi abita nei
pressi, che in più occasioni aveva segnalato la pericolosità di quel camper.

  • Riportiamo qui di seguito parte dell’esposto presentato dai residenti di via Galilei alla Polizia municipale e al Sindaco Zanantoni.

Egr. Sig. Sindaco,
con la presente intendiamo metterla al corrente del comportamento a nostro giudizio superficiale e poco professionale della Polizia municipale del nostro paese, che alla luce dei fatti, non solo ha messo a rischio la vita di noi residenti ed eventuali passanti, ma anche quella di colleghi come Carabinieri e Vigili del Fuoco.
Dopo continue segnalazioni telefoniche, iniziate a giugno riguardo lo strano giro di persone nelle ore notturne, attorno a un camper abbandonato e le richieste di intervento per la messa in sicurezza di quel veicolo aperto a tutti, abbiamo ottenuto solo un unico sopralluogo superficiale dove non si sono accorti delle 2 bombole di gas all’interno del veicolo e successivamente l’invito, in modo poco garbato, a non telefonare più.
Ci risulta che per una sicurezza notturna di noi residenti avrebbero dovuto segnalare il tutto ai Carabinieri locali. Non è stato fatto.
Ci risulta che è loro compito far rispettare il divieto di sosta nei giorni prestabiliti, per la pulizia delle strade, con regolari contravvenzioni (e precisamente 5), ma anche questo non è stato fatto.
Evidentemente, questi divieti valgono solo per noi residenti e ci viene il sospetto che a volte la legge non è uguale per tutti.
[…]
In merito a quest’ultimo problema le saremmo grati se volesse rileggere l’esposto sottoscritto e firmato da 60 cittadini residenti in questa via e a lei mandato 11 anni fa […].
Fiduciosi di un suo intervento, cogliamo l’occasione per porgerLe distinti saluti.

Muggiò, settembre 2010

Posted in appello, Muggiò, Politica, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

COMUNICATO STAMPA -Comitato Acqua Pubblica-

Posted by PRC Muggiò su sabato 12 giugno 2010

COMUNICATO STAMPA

Il comitato cittadino promotore referendario per l’acqua pubblica ha rilevato e assistito ad alcuni fatti incresciosi compiuti dall’amministrazione comunale a discapito del comitato stesso; fatti dovuti a un accanimento politico nei nostri confronti e negli ideali collettivi.

–          15 MAGGIO 2010. Durante la festa PR.E.GIO (Protagonismo giovanile), nel Parco Casati, viene chiesto, su indicazione del sindaco, al rappresentante di un’associazione giovanile, che era stata invitata e che intendeva raccogliere le firme per il referendum, prima di eliminare gli striscioni sull’acqua pubblica e poi di uscire dal parco per raccogliere le firme.

–          23 MAGGIO 2010. Il comitato presenta una richiesta di occupazione del suolo per la raccolta firme in p.za Matteotti. L’autorizzazione ad occupare quell’area viene negata dalla Polizia Locale perché all’interno del parco (ma non in piazza!) si svolgeva una festa della lista civica Brianza 2009.

–          5 GIUGNO 2010. Giornata mondiale dell’Ambiente, presso il Parco Superga. Un’associazione ambientalista, membro del comitato, presenzia la festa su invito del Comune e decide di raccogliere le firme. L’assessore allo sport, benessere e tempo libero impone che vengano tolti i manifesti sull’acqua e alla richiesta di maggiori spiegazioni rivendica prima la neutralità politica della festa, poi ammette di aver invitato l’associazione malvolentieri perché ritenuta – a confronto con gli altri invitati – l’unica schierata a “sinistra”.

  • L’Art. 75 della Costituzione italiana recita al comma 3 che “Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.”
    È stato violato palesemente un diritto costituzionale, ostacolando il diritto di partecipazione ai cittadini interessati.
  • Al comma 5 dello stesso articolo si legge che: “La legge determina le modalità di attuazione del referendum.” Tali leggi indicano quali sono i casi in cui può essere vietata una raccolta firme e i casi sono unicamente riconducibili all’ordine pubblico: non può essere vietata quindi una raccolta firme per motivi politici, dato che peraltro la raccolta firme per un referendum non è considerata attività di propaganda politica (come al contrario è stato affermato dalle alte cariche muggioresi).

Non sono mai state violate inoltre le regolamentazioni riguardo al Codice della Strada (art.20) e del regolamento TOSAP, riguardanti entrambe l’occupazione del suolo pubblico ed eventuali tasse … e non il permesso o meno di effettuare una raccolta firme.

  • Negli eventi sopra descritti per giustificare il divieto alla raccolta firme sono state addotte motivazioni sempre differenti (motivi politici, di concomitanza con altre feste …) da quelli stabiliti per legge: risultano quindi atteggiamenti illegali e passibili di abuso di potere (come riferitoci da fonti giudiziarie).

Per chiarire meglio il clima da “Big Brother” orwelliano che si è instaurato, in cui un capo vede e decide tutto per tutti, riferiamo di seguito alcune frasi dell’assessore Scuppilliti il 5 giugno 2010 al Parco Superga:

  • A casa tua fai quello che vuoi, a casa mia decido io!” (Casa sua = Giornata MONDIALE dell’Ambiente pagata dai contribuenti);  “Ma cosa credete di fare? Nonostante io avessi saputo la vostra connotazione politica vi ho invitato! Basta vedere i vostri iscritti”;  “Il Comune ha deciso che si tratta di un’attività politica!”; ecc.

Comitato referendario per l’acqua pubblica

Muggiò, 12\6\2010

comitatoacquamuggio@yahoo.it

Posted in Ambiente, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Nasce il COMITATO CITTADINO NO PAM!

Posted by PRC Muggiò su giovedì 27 maggio 2010

NASCE IL COMITATO DEI CITTADINI CONTRO IL CENTRO COMMERCIALE PAM

Comunicato Stampa

In data 25 maggio ci siamo riuniti per la prima volta, cittadini provenienti da diversi comuni, per costituire il comitato cittadino contro il progetto di costruzione di un centro commerciale al termine di via Mascagni a Desio, al confine con Muggiò, vicino all’uscita Desio Sud della Nuova Valassina ed al cavalcavia che porta a Lissone.

Il progetto è previsto dalla pianificazione urbanistica del PGT di Desio approvato, senza trasparenza e partecipazione, lo scorso anno. Il Pam-Antares, capace di occupare fino 35 mila metri quadrati di su

perficie utile di pavimentazione, su un’area di 104 mila metri quadrati comunque cementificati con parcheggi coperti e altri servizi. Svetta su tutto il complesso una torre di 80 metri d’altezza. Il secondo grattacielo che nascerà a Desio, dopo quello da 90 metri rimasto incompleto ed invenduto al Polo Tecnologico.

Un progetto mastodontico che oltre a consumare territorio e depauperare il paesaggio, porterà danni al già congestionato traffico cittadino ed ai piccoli commercianti, già sotto la scure della crisi, che rischieranno di chiudere i battenti.

Facciamo dunque appello a tutte le forze politiche e civiche ad una mobilitazione incisiva per fermare questo progetto che rischia di compromettere, insieme ad altri grossi interventi urbanistici, le ultime aree verdi rimaste, quelle che dovrebbero costituire una cintura non edificata tra un centro abitato ed un altro.

Esiste già un comitato che si oppone al progetto nel quartiere S. Carlo di Muggiò, rispetto al quale il comitato costituendo non intende assolutamente essere alternativo e con cui, anzi, si cercherà una collaborazione su questo fronte.

Le vie da intraprendere sono infatti la sensibilizzazione, il coinvolgimento, la mobilitazione dei cittadini, consumatori e commercianti, e la via istituzionale, cioè attraverso tutti gli strumenti democratici e di controllo in mano ai consiglieri comunali, provinciali, regionali che hanno aderito ed che aderiranno ed attraverso la partecipazione pubblica ai momenti decisionali istituzionali.

Desio – 26 maggio 2010

CITTADINI CONTRO IL CENRTRO COMMERCIALE PAM – CCCCP Desio – Muggiò – Lissone

Prime adesioni dalle realtà locali in ordine alfabetico:

  • Amici del Parco del Grugnotorto Muggiò
  • Amici di Beppe Grillo Desio
  • Federazione della Sinistra Desio
  • Federazione della sinistra Monza
  • Federazione della sinistra Muggiò
  • Gruppo consigliare PD provinciale
  • Italia dei Valori Muggiò
  • Legambiente Desio
  • Lista Civica Alternativa Verde per Desio
  • Lista Civica “con Fossati per Muggiò”
  • Listone di Lissone
  • Partito Comunista dei Lavoratori
  • PD Desio
  • Sinistra e Ambiente per Desio
  • Sinistra e Libertà Muggiò

Visita il blog o iscriviti al gruppo aperto su Facebook!

Posted in Ambiente, Muggiò, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Lega NORD, PDL ed AN cementificano il corridoio ecologico

Posted by PRC Muggiò su sabato 15 novembre 2008

Con l’approvazione del PGT di Desio, Lega NORD, PDL ed AN devastano le aree agricole che costituivano un importante corridoio ecologico in corrispondenza dei confini comunali tra Desio, Muggiò e Lissone, e come se non bastasse compromettono irrimediabilmente l’ambiente del quartiere San Carlo ed il commercio al dettaglio di Muggiò.

PTCP con corridoio ecologico

PTCP con corridoio ecologico

Lo sfascio introdotto dal progetto è impressionante: un centro commerciale di 22.000 metri quadri con accanto un edificio direzionale per ospitare (forse) funzioni sovracomunali, il tutto per un totale di 37.500mq di SLP su una superfice di 102.000 mq.; e l’intervento, giusto per essere ancora più illogico e devastante, tronca il corridoio ecologico previsto dal PTCP della provincia per impedire la saldatura edificatoria dei territori comunali tra Muggiò e Desio.

L'area devastata dal centro commerciale

la zona devastata adiacente a San Carlo

Non è un progetto nuovo, si tratta del famoso progetto PAM-Antares, quello che ipocritamente le stesse forze politiche della destra muggiorese dicevano di non volere nel 2003, e che in questi giorni si affannano a far credere che non vogliono distribuendo volantini mistificatori.

Ma le bugie hanno le gambe corte, ed i fatti dimostrano che Lega NORD, PDL ed AN di Muggiò non hanno mosso un dito (e non muoveranno un dito) nei confronti dei loro affiliati del comune di Desio.

Ora tutti i danni della speculazione rischiano di cadere sui cittadini di Muggiò e del quartiere San Carlo, e solo una netta affermazione di Rifondazione Comunista alle prossime comunali del 2009, con la conseguente sconfitta di questa destra, può dare la possibilità di rimediare ai danni degli affaristi di professione.

Posted in Ambiente, Politica | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »